fbpx

Andrew Quinn approda con i suoi effetti speciali all’Accademia di Belle Arti di Reggio [GALLERY] Calabria

  • Foto di Matteo Finazzi
    Foto di Matteo Finazzi
/

L’Accademia delle Belle Arti di Reggio Calabria ospita Andrew Quinn, artista multimediale di fama internazionale, per un workshop dal titolo “TouchDesigner: basi e progettualità”

L’artista multimediale di fama internazionale, Andrew Quinn, audio-visual performer e musicista, sarà presente all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, con il workshop TouchDesigner: basi e progettualità, che curato dal prof. Fabrizio Sebastiani, docente di Tecniche Grafiche Speciali, avrà luogo dal 19 ottobre a 12 novembre.

Conosciuto per gli effetti digitali realizzati in capolavori cinematografici come “Matrix”, “Tomb Rider”, “Nirvana” e “Vajont”, Andrew Quinn ha accolto l’invito dell’Accademia, per offrire ai giovani che si approcciano al mondo della progettazione digitale, esperienze nate dall’integrazione tra suono e immagini, colore e movimento. Il corso offrirà competenze sull’utilizzo dell’ambiente grafico di programmazione “TouchDesigner”, una delle tecnologie più utilizzate, a livello mondiale, per lo sviluppo di opere ambientali, immersive, multimediali. Il “TouchDesigner” è un software a paradigma modulare, basato sui nodi, capace di creare contenuti in real time mettendo a disposizione del progettista direttamente i flussi di dati che le macchine digitali creano e si scambiano.

L’evento fa parte di un più ampio progetto denominato “Laboratorio dello Stretto” ideato e sviluppato in coerenza con le Linee guida dell’Azione 10.5.1 del POR Calabria FESR/FSE 2014-2020”, presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, diretta da Maria Daniela Maisano e presieduta da Francesca Maria Morabito.

Come partecipare

Il workshop è a numero chiuso, destinato a max 30 partecipanti, per maggiori informazioni basta visitare il sito dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e accedere all’area dedicata al “Laboratorio dello Stretto” (http://www.accademiabelleartirc.it)

Programma del corso

Le attività si articoleranno in due fasi, la prima dal 19 al 22 ottobre online e la seconda dal 10 al 12 novembre.

Prima parte (online)

19 ottobre 2021 – dalle h15.00 alle h18.00

Contenuto: presentazione dell’interfaccia del software e concetti base.

Docente prof. Fabrizio Sebas6ani.

20, 21, 22 ottobre 2021 – dalle h15.00 alle h18.00

Contenuto: primi tre incontri di completamento e approfondimento della conoscenza base del sistema e rudimentali allo sviluppo del progetto.

Docente esperto Andrew Quinn.

Seconda parte (in presenza)

10, 11, 12 novembre 2021 – dalle h9.00 alle h13.00 e dalle 15.00 alle 19.00

Contenuto: completamento del progetto in TouchDesigner e test con le apparecchiature coinvolte.

Docente esperto Andrew Quinn.

Nota biografica di Andrew Quinn (http://andrewquinn.org/)

È un artista specializzato in computer graphics e musicista australiano. Ha lavorato agli effetti speciali di film come “The Matrix”, “Tomb Raider”, “Dark City”, “Nirvana” e “Vajont”. Negli ultimi anni si è specializzato in installazioni video su schermi multipli e ambienti immersivi; inoltre, si è concentrato sulla grafica digitale per produzioni interattive di danza e musica contemporanea, tra cui la serie Koine’ per Pomeriggi Musicali al Teatro Del Verme nel 2011 e per la Biennale di Musica a Venezia nel 2012 e nel 2016. Quest’ultima sua partecipazione ha previsto un concerto dell’Ensemble Orchestral Contemporain. Tra i suoi lavori nel campo dell’opera ci sono i set virtuali 3D stereoscopici per la produzione di “Bluebeard’s Castle” di Bartok per l’Hungarian State Opera (2011) e anche i set virtuali con illuminazione a LED per una produzione dell’’Orfeo” di Monterverdi a Canberra nel 2014. Andrew Quinn lavora anche con orchestre e ha creato le immagini sonore reattive per le esibizioni di Debussy “Children’s Corner” e “Pictures at an ExhibiPon” di Mussorgsky. Lavora con il Video Mapping creando contenuti audio reattivi in tempo reale per performance in cui vengono utilizzate tecniche di scansione laser per modellare set tradizionali. Dal 2014 si esibisce regolarmente in Russia con live visual per i principali compositori musicali, in particolare Nikolay Popov. Al Salone del Mobile di Milano del 2019 ha lavorato all’installazione “AQUA – Da Vinci’s water vision” per Balich Worldwide Shows.