La Memoria Ritrovata: dopo 111 anni i busti di Vittorio Emanuele II e di Umberto I tornano al Teatro di Messina

/

Stamattina la cerimonia di inaugurazione al Vittorio Emanuele di Messina: restituite al Teatro le due sculture facenti parte dell’arredo pre terremoto del Foyer, realizzate nel 1878 e 1879 dagli scultori Michele Auteri e Lio Gangeri

Stamattina, presente l’Assessore alla Cultura Enzo Caruso, si è svolta al Teatro Vittorio Emanuele la cerimonia di inaugurazione “La Memoria Ritrovata (1908-2020)” con le opere degli scultori Michele Auteri (Busto di Vittorio Emanuele II nel 1878) e Lio Gangeri (Busto di Umberto I nel 1879), che saranno riposizionate al Teatro su iniziativa dell’Amministrazione comunale grazie ad un’azione sinergica tra il presidente del Teatro Orazio Miloro e il componente del CdA Nino Principato.

L’Assessore Caruso, ha espresso a nome del Sindaco Cateno De Luca, viva soddisfazione per avere posto in essere un’iniziativa che ha restituito al Teatro, il cui stabile appartiene al Comune, dopo 111 anni, due sculture facenti parte dell’arredo pre terremoto del Foyer, realizzate nel 1878 e 1879 dagli scultori Michele Auteri e Lio Gangeri. Apprezzamento anche da parte del Presidente dell’Ente Teatro Orazio Miloro e del Soprintendente Gianfranco Scoglio, mentre l’arch. Principato, prima della scopertura dei busti, ha illustrato il percorso di recupero delle sculture dedicate a Vittorio Emanuele II e ad Umberto I, più volte presenti in città dopo l’Unificazione. Applaudita la scopertura dei busti, cui hanno preso parte tra gli altri il Sovrintendente ai BBCCAA Mirella Vinci, il Direttore del Museo Regionale Orazio Micali, la Direttrice della Biblioteca Regionale Tosi Siragusa e il dott. Franz Riccobono.


Valuta questo articolo

Rating: 5.0/5. From 1 vote.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE