Reggio Calabria, SabirFest: singolare trekking botanico svoltosi questo pomeriggio sul Lungomare [FOTO e INTERVISTA]

  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
  • Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
    Foto StrettoWeb / Salvatore Dato
/

Reggio Calabria: singolare trekking botanico svoltosi questo pomeriggio sul Lungomare guidato dal fitosociologo francese Vincent Benoit, con Nuccio Barillà di Legambiente ed il prof. Renato Crucitti

Un evento esclusivo della seconda edizione reggina del SabirFest è stato, in collaborazione con Legambiente di Reggio Calabria, il singolare trekking botanico svoltosi questo pomeriggio sul Lungomare guidato dal fitosociologo francese Vincent Benoit, con Nuccio Barillà di Legambiente ed il prof. Renato Crucitti.

Una ‘passeggiata’ per guardare con occhi diversi un paesaggio noto: il lungomare di Reggio Calabria. Storie, informazioni botaniche ed ecologiche, digressioni urbanistiche che raccontano mutamenti e migrazioni sorprendenti, alla scoperta dell’intrigante, misconosciuta relazione tra alberi e contesto urbano.

Gli alberi richiamano la nostra attenzione, sottolinea Nuccio Barillà, abbiamo deciso di rispondere a questa richiesta, gli alberi del lungomare sono il simbolo dell’accoglienza e della pluralità, qui hanno trovato dimora piante provenienti da diverse paesi tropicali. Esse rappresentano in questo luogo, lo stretto, sia la biodiversità sia la possibilità di convivenza nella diversità. L’itinerario della passeggiata botanica si è snodato per tutti i monumenti e le piante tropicali e sub-tropicali ultracentenarie più caratteristiche del “chilometro più bello d’Italia”.

Reggio Calabria, SabirFest: trekking botanico sul Lungomare, intervista a Vincent Benoit [VIDEO]