fbpx
*** ALLERTA METEO ***
ARRIVA IL VIOLENTISSIMO 'CICLONE DI MALTA': SOS MALTEMPO, VENTO E NEVE
TUTTI GLI AGGIORNAMENTI SU www.meteoweb.eu

Svincolo Villafranca al buio, Pagano: “si intervenga per la sicurezza, Cas rifletta su sospensione pedaggio”

Francesco Pagano, presidente della VI Circoscrizione, interviene sulla questione dello svincolo di Villafranca

Francesco Pagano

Dopo il grave incidente avvenuto nella galleria Telegrafo e la contestuale chiusura della tangenziale nord i villaggi della costa tirrenica sono diventati protagonisti di un insolito e insopportabile traffico quotidiano. Le difficoltà e problematiche che ogni giorno, come ufficio di presidenza della VI Circoscrizione, raccogliamo sono innumerevoli.

La decisione – comunque tardiva, di aprire lo svincolo di Villafranca in direzione Palermo servirà per decongestionare, almeno in parte, il traffico. Come spesso accade, però, non mancano le carenze ancora da risolvere“. È quanto dichiarato da Francesco Pagano, presidente della VI Circoscrizione, attraverso una nota stampa.

Sono tantissime, infatti, le segnalazioni sulla pericolosità della zona a causa della totale assenza di illuminazione pubblica. – aggiunge Pagano – Nel villaggio di Orto Liuzzo nel tratto di strada compreso tra il bivio Gesso A/20 e l’intersezione con la SS 113 è necessario effettuare interventi per il ripristino di adeguati punti luce. Problematica che, in realtà, rappresenta un forte disagio già da tempo e non solo oggi che l’arteria è animata da un traffico maggiore. Ho già presentato una richiesta ufficiale di intervento, sia al Cas che all’assessore al ramo, per la collocazione di un impianto di illuminazione che permetta una maggiore sicurezza ed eviti, così, i tanti rischi presenti.

La speranza è quella che le tempistiche di risoluzione del problema alla galleria Telegrafo vengano rispettate, nel frattempo il Cas dovrebbe riflettere sulla sospensione del pedaggio per chi entra in autostrada dalla bretella di Villafranca. I disagi sono tantissimi, la beffa di dover anche corrispondere un pagamento è davvero inaccettabile“.