fbpx

Volley Reghion, tie-break ancora una volta fatale: vince il Torretta

Volley Reghion Foto di Fortunato Serranò

Ancora una volta il tie-break è fatale alla Volley Reghion: il commento della sconfitta contro il Torretta

Le reggine non partono bene nel match, riescono a ritrovare il vantaggio ma subiscono un blackout che fa si che arrivi la rimonta del Torretta in modo da andare al tanto odiato tie-break. Primo set che vede le padroni di casa partire male con un parziale di cinque a zero per il Torretta e di conseguenza arriva il Timeout di mister Corso. Alla ripresa dei giochi la Reghion riesce a riportarsi in partita con una prova corale ma arrivati al meno uno, la formazione bianco blu non riesce a pareggiare e concede ancora un più 4 alla formazione ospite. Ma ancora una volta le reggine si dimostrano un gruppo coeso e riescono a passare in vantaggio con Martino. Torretta prova a rispondere ma sempre Martino si impone a muro regalando il più due alla Reghion. La squadra ospite non ci sta però, riesce a recuperare lo svantaggio e riportarsi in parità, dopo un lungo batti e ribatti riesce ad andare avanti sul 23-22. Torretta galvanizzata riesce grazie anche ad un errore della Reghion ad andare sul 24-22 e ad avere la palla che le regala il set e portando la gara sull’ 1-0 in favore del Torretta.

Il secondo parziale si apre un po’ come il primo, ma questa volta le ragazze di mister Corso fanno subito quadrato per ridurre lo svantaggio e portarsi a più 3 grazie alle giocate di De Araujo e Salvatore. Così facendo mister Scandurra è costretto al timeout. Uscendo dal Timeout, Torretta si fa trovare pronta nonostante gli attacchi di Martino e Fiorini riesce a rimanere a galla e a non permettere lo strappo alle reggine. Le bianco blu però grazie a capitan Buonfiglio, alla ex di turno De Franco, riescono ad andare sul +6 che porta così nuovamente al timeout di mister Scandurra. Inutile però, poiché è la Reghion a beneficiare di questa pausa e costruisce il vantaggio che grazie a De Araujo e compagne riesce a riacciuffare il pareggio sull’ 1 a 1.

Il terzo set inizia con una Reghion che parte forte galvanizzata dalla rimonta e riesce a gestire un buon margine arrivando anche a più 6 grazie alle giocate corali che fanno denotare sempre più l’unione tra le ragazze. Un terzo parziale che ha visto difese che hanno dato tutto quello che avevano con scambi di palla prolungati, così regalando anche uno spettacolo più che stimolante alla bella cornice di pubblico presente. Terzo set che si può dire dominato dalla formazione in bianco blu grazie alla buona prova di Fiorini che ha tirato giù di tutto per regalare il vantaggio alla Reghion che si porta così sul 2-1.

Il quarto set si apre punto a punto, però, Torretta riesce a portarsi sul +4 dopo alcuni errori delle padroni di casa. La Reghion ricorre anche alla sostituzione del palleggiatore mandando dentro Cannestracci in modo da far rifiatare De Araujo. Il cambio porta una scossa che permette così alla formazione padrone di casa di riacciuffare Torretta E andare sul 14 pari. La Reghion riesce a prendere un buon vantaggio di tre punti, però spreca e si fa recuperare per poi subire il sorpasso 23-24 Che costringe mister Corso al Timeout.

Al rientro in campo capitan Buonfiglio riporta la parità sul 24 ma la formazione ospite riesce a tenere botta e si va al Tie-break. Nella prima parte del Tie-break la Reghion gioca bene ma Torretta risponde colpo su colpo, raggiungendo il 7 pari. Ci pensa capitan Buonfiglio a chiuderla sul 8-7 per arrivare al cambio campo. La seconda metà però non sorride alla Reghion che non riesce a scardinare i muri del Torretta e così facendo quest’ultima costruisce il proprio vantaggio che porta alla vittoria. Buona prova delle reggine, ma serve più attenzione, lavorando sugli errori e valorizzando i punti di forza, per evitare di lasciare punti per strada. Bisogna iniziare sin dalla prossima sfida in quel di Baronissi, anche perché le campane sono un sestetto quotato.

“Siamo partiti male nei primi punti nel primo set, ma siamo stati bravi a recuperare e giocare punto a punto – commenta così mister Corso al termine della gara – sono veramente amareggiato per il quarto set, la squadra si è persa e questo non me lo aspettavo. Era una partita che secondo me dovevamo chiudere 3-1, poi certo è che il tie-break è un terno al lotto, complice anche la stanchezza delle ragazze. Stanchezza che era palese, ma anche qualche scelta e qualche errore arbitrale ci sono stati e ci ha condizionato molto – termina – a Baronissi sarà davvero dura, ma tutte le partite sono così, ogni partita va sudata e dobbiamo dare il massimo e soprattutto ragionare. Quando siamo tranquilli riusciamo a giocare una pallavolo migliore e avere più coraggio”.