fbpx

Reggio Calabria: incontro da remoto con il Circolo Culturale “L’Agorà” in ricordo di Gigi Proietti

GIGI PROIETTI

Reggio Calabria: nuovo incontro da remoto con il Circolo Culturale “L’Agorà” sul tema “in ricordo di Gigi Proietti”. Dai grandi maestri ai palchi popolari, dai film di culto come Febbre da cavallo di Steno alle fiction di successo tipo Il maresciallo Rocca

Nuovo incontro da remoto organizzato dal Circolo Culturale “L’Agorà” sulla figura di Gigi Proietti. Artista geniale, istrionico, poliedrico, Gigi Proietti ha trascorso gran parte della sua vita sui palcoscenici di tutta Italia. Attore sopraffino, regista e cantante, ha attraversato decenni di teatro, cinema e tv, e ha prestato la voce a star come De Niro, Hoffman e Stallone. Ha iniziato a calcare le scene dagli anni 60, poi ha lavorato in diversi film, da “Febbre da cavallo” a “Tosca”. Il successo in teatro e al cinema era stato confermato in tv con la serie ‘Il maresciallo Rocca’. Nel 2002 il ritorno sul grande schermo con il sequel ‘Febbre da cavallo – La “mandrakata”, diretto da Carlo Vanzina e di recente era stato Mangiafuoco nel “Pinocchio” di Matteo Garrone. Il tema della conversazione, a cura dal Circolo Culturale “L’Agorà” , ha registrato la presenza, in qualità di relatore, di Antonino Megali (socio e vice presidente del sodalizio organizzatore). L’iniziativa, organizzata dal sodalizio culturale reggino, ha ricevuto il patrocinio della Città Metropolitana di Roma Capitale, il Circolo Culturale “L’Agorà” organizza, in remoto, un’apposita giornata di studi sul tema “in ricordo di Gigi Proietti”. La Città Metropolitana di Roma Capitale ha disposto al sodalizio culturale reggino tale concessione in quanto l’iniziativa è stata ritenuta di particolare valore e significato sia per l’Ente che per la comunità metropolitana. Gigi Proietti, all’anagrafe Luigi Proietti (Roma, 2 novembre 1940 – Roma, 2 novembre 2020), è stato un attore, comico, doppiatore, cabarettista, conduttore televisivo, scrittore, regista, cantante e direttore artistico italiano. Artista di formazione teatrale, campo nel quale ha mietuto notevole successo sin dagli inizi degli anni sessanta. Noto per le sue doti di affabulatore e trasformista, è considerato uno dei massimi esponenti della storia del teatro italiano; nel 1963 grazie a Giancarlo Cobelli esordì nel Can Can degli italiani, per poi interpretare senza sosta numerosi spettacoli teatrali sino all’incontro con Carlo Molfese con il quale mise in scena “A me gli occhi, please”, nel 1976 al Teatro Tenda di piazza Mancini a Roma, esempio di teatro-grafia che segnò uno spartiacque nel modo di intendere il teatro, e al quale seguiranno numerosissime repliche anche con nuove versioni nel 1993, nel 1996, e nel 2000, attraversando i più importanti teatri italiani. Lo spettacolo segnò un record di oltre 500 000 presenze al Teatro Tenda di Roma. Nel 2002, Gigi Proietti torna nel ruolo di Mandrake nel sequel di ‘Febbre da cavallo’ dal titolo “Febbre da cavallo – La mandrakata”, diretto dal figlio di Steno, Carlo Vanzina. Un’interpretazione che valse a Proietti un Nastro d’argento come miglior attore protagonista. Nel 2003 arriva, inoltre, la direzione artistica del teatro shakespeariano Silvano Toti Globe Theatre, nel cuore di Villa Borghese. Erede della sublime lezione di Ettore Petrolini, riuscì ad aggiornarla con intelligenza ed economia espressiva in quella pietra miliare del nostro teatro che fu “A me gli occhi, please”. Debuttato nel 1976, lo spettacolo fu riproposto per decenni. Un talento vero, da “Febbre di cavallo” al doppiaggio: presta la voce a Gatto Silvestro, in coppia con Loretta Goggi (che fa il canarino Titti), e alle star: Richard Burton, Richard Harris, Marlon Brando, Robert de Niro e Dustin Hoffman. Doppia Sylvester Stallone che grida “Adrianaaaaa!”, nel primo “Rocky”. Tenuto conto dei protocolli di sicurezza anti-contagio e dei risultati altalenanti della pandemia di COVID 19 e nel rispetto delle norme del DPCM del 24 ottobre 2020 la conversazione sarà disponibile, sulle varie piattaforme Social Network presenti nella rete, a far data dal 17 settembre.