fbpx

Sicilia, minacce di morte e violenze fisiche ai danni della convivente: in manette un 53enne di Enna 

violenza donne

Agli arresti domiciliari un 53enne di Pietraperzia (Enna): l’uomo maltrattava la convivente con violenze fisiche e verbali

Un’altra storia di violenza fisica e verbale su una donna registrata, purtroppo, dalla Sicilia. Disposti gli arresti domiciliari per un 53enne di Pietraperzia (Enna), arrestato dai Carabinieri a causa di ripetuti maltrattamenti nei confronti della convivente. La misura cautelare è stata chiesta dalla procura di Enna, in applicazione del Codice rosso, la Legge 69 del 2019, che tutela le donne ed i soggetti deboli vittime di violenza. La donna ha raccontato ai militari di essere ripetutamente vittima di minacce di morte, violenze fisiche e verbali, nonchè soprusi di ogni tipo. Dopo la chiamata della donna al 112, i Carabinieri sono intervenuti trovando l’uomo ubriaco e in stato di alterazione, mentre la compagna era spaventata e in lacrime. Il Gip del tribunale di Enna, su richiesta della procura, ha disposto i domiciliari in applicazione del Codice rosso a tutela della vittima che ha denunciato l’uomo.