fbpx

Caos a Torre Faro tra soste selvagge, traffico e multe: l’incredibile weekend raccontato da Comitato Messina Nord

torre faro messina traffico

Cosa è accaduto sabato 4 e domenica 5 luglio nella zona di Torre Faro dove si sono registrati tanti episodi di disagi al traffico

L’isola pedonale che ha rivoluzionato le abitudini dei cittadini messinesi, ma per il Comitato Messina Nord non è questa la motivazione che ha portato al caos dell’ultimo weekend a Torre Faro. L’associazione ha raccontato sui social cosa è accaduto sabato 4 e domenica 5 luglio, tra soste selvagge di automobilisti senza regole, che hanno creato traffico e lunghe file di auto, bus navette costrette a cambiare il proprio percorso e vigili costretti a sollevare diverse multe. Di seguito la lettera:

“Sabato 4 luglio un auto parcheggiata ad angolo tra la via scuole e la via pozzo giudeo ha reso impossibile la svolta della navetta che percorre le vie interne del villaggio, la conseguenza lunghe code sulla via Pozzo Giudeo (vedi numerosi video pubblicati sui social). Il bus navetta dell’Atm dopo inutili tentativi di manovra e utilizzo del clacson per richiamare l’attenzione ha dovuto cambiare percorso per evitare la paralisi della strada. Ci risulta che dopo circa 10 minuti dall’accaduto il proprietario della vettura si è presentato con nonchalance togliendo l’auto. Il bus ha continuato la corsa proseguendo sulla via pozzo giudeo, questo ha permesso che in pochi minuti anche con la famosa auto parcheggiata ad angolo il traffico veicolare è tornato alla normalità.

Domenica 5 sono stati tre gli episodi accaduti:

  1. Una mini car posteggiata ad angolo sempre tra la via pozzo giudeo e la via scuole ha impedito la svolta del bus navetta atm causando una fila di auto che è arrivata fino all’ex colonia poste e telegrafico. Sul posto è arrivata una volante della municipale con il carro attrezzi che ha rimosso l’auto. Liberato l’angol,o il traffico è scomparso in pochi minuti.
  2. Sui social e sul gruppo Facebook del comitato numerose foto e video di auto parcheggiate ovunque (ad angolo, sul marciapiede, in divieto di sosta e fermata ecc…) nella zona scuole in molti scrivono nei propri post e ci hanno scritto che le auto non erano dei residenti ma di chi andava al mare e non voleva pagare la sosta al parcheggio Torri Morandi.
  3. Arrivo sul posto della municipale: gli agenti hanno iniziato a multare tutte le auto che volavano il codice stradale quindi auto in sosta sui marciapiedi, agli angoli, nei tratti di divieto di sosta e di fermata. Questo ha scatenato la collera di alcuni residenti (alcuni proprietari delle stesse vetture) che hanno protestato bloccando la navetta in prossimità di via scuole incrocio via scuole traversa B. Sul posto sono arrivati i carabinieri dopo circa 15 minuti la protesta si è placata liberando la strada.

In breve vi abbiamo raccontato in breve ciò che è accaduto in questi due giorni.
Vogliamo ricordare a tutti (residenti e non) che se si rispettava il codice stradale e soprattutto si evita di parcheggiare negli angoli tutto ciò non accadeva, inoltre i social devono essere utilizzati bene poiché avvolte sono un’arma a doppio taglio”.