fbpx

Juventus-Inter, emozioni al Cuadrado! Tre rigori, due rossi e un clamoroso 3-2: il resto sono chiacchiere da Var

Foto di Alessandro di Marco / Ansa

Juventus-Inter finisce con un clamoroso 3-2 maturato a pochi minuti dalla fine: il Var fa gli straordinari con 3 rigori e 2 rossi

L’Atalanta chiude il discorso Champions con un 3-4 sul Genoa e riduce a 2 i posti Champions League disponibili. La Juventus, 5ª in classifica e attualmente in Europa League, deve vincere le ultime due gare mancanti e sperare che Milan, Napoli e Lazio inciampino. Il primo, grande ostacolo, si chiama ‘Derby d’Italia’, probabilmente la gara più sentita della stagione che arriva nel momento peggiore, quello in cui ci si gioca tutto. O almeno quello che ormai è rimasto in palio: l’Inter è già Campione d’Italia, ai bianconeri tocca salvare la faccia e rientrare almeno fra le prime 4. Antonio Conte e Beppe Marotta hanno poca voglia di fare un favore alla loro ex squadra, lo impone una rivalità storica. La gara è emozionante per tutti i 90 e più minuti di gioco. Il Var deve fare gli straordinari, l’arbitro Calvarese risulta indubbiamente protagonista. Darmian atterra Chiellini, c’è l’ok dalla Moviola: Cristiano Ronaldo sbaglia il rigore ma segna la ribattuta. Rigore su Lautaro Martinez, pestone da De Ligt, conferma dalla sala Var: Lukaku batte Szczesny. Nel finale di primo tempo Cuadrado pesca il jolly dalla distanza (con deviazione) e porta i bianconeri sul 2-1.

Nella ripresa succede di tutto. Bentancur viene espulso (un po’ severamente) per doppio giallo. L’Inter pareggia in conti con un autogol di Chiellini: il centrale bianconero si abbraccia in area con Lukaku e cadendo tocca la palla nella sua porta. Per l’arbitro è fallo, il Var cambia la decisione: è 2-2. Cuadrado allora torna protagonista: sterzata in area, contatto smaliziato con Perisic e nuovo calcio di rigore. Il Var questa volta tace. Il colombiano si incarica della battuta, vista l’assenza di CR7, e trasforma. Nel finale Brozovic si fa espellere a causa di una brutta entrata e il forcing dell’Inter non porta a nulla. Juventus che trova 3 punti d’oro con un pazzesco 3-2: il discorso Champions non è ancora chiuso.

RISULTATI 37ª GIORNATA SERIE A

SABATO 15 MAGGIO

Ore 15:00

Genoa-Atalanta 3-4 (9′ Zapata; 26′ Malinovski; 44′ Gosens; 41′, 84′ Shomurodov; 51′ Pasalic; 67′ rig. Pandev)
Spezia-Torino 4-1 (19′ Saponara; 41′ rig., 74′ Nzola; rig. 54′ Belotti; 84′ Erlic )

18:00

Juventus-Inter 3-2 (24′ Cristiano Ronaldo; 35′ rig. Lukaku; 45’+3 Cuadrado; 85′ aut. Chiellini; 87′ rig. Cuadrado)

Ore 20:45

Roma-Lazio

DOMENICA 16 MAGGIO

Ore 12:30

Fiorentina-Napoli

Ore 15:00

Benevento-Crotone
Udinese-Sampdoria

Ore 18:00

Parma-Sassuolo

Ore 20:45

Milan-Cagliari

LUNEDI’ 17 MAGGIO

Ore 20:45

Verona-Bologna

CLASSIFICA SERIE A

  1. INTER 88
  2. ATALANTA 78
  3. MILAN 75
  4. JUVENTUS 75
  5. NAPOLI 73
  6. LAZIO 67
  7. ROMA 58
  8. SASSUOLO 56
  9. SAMPDORIA 45
  10. VERONA 43
  11. BOLOGNA 40
  12. UDINESE 40
  13. FIORENTINA 39
  14. GENOA 39
  15. SPEZIA 38
  16. CAGLIARI 36
  17. TORINO 35
  18. BENEVENTO 31
  19. CROTONE 21 (R)
  20. PARMA 20 (R)

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

  1. Cristiano Ronaldo 29
  2. Lukaku 23
  3. Muriel 22
  4. Vlahovic 21
  5. Immobile 20
  6. Simy 19
  7. Insigne 18
  8. Berardi 16
  9. Martinez 16
  10. Joao Pedro 16