fbpx

Dalla Sicilia alla WNBA, la storia di Awak Kuier: da bambina scappava dalla guerra, oggi vola con le Wings

Da bambina ha visto la guerra in Sud Sudan, oggi da Ragusa spicca il volo verso la WNBA: la storia di Awak Kuier, la scelta n°2 delle Dallas Wings

Dall’Africa alla Finlandia, un presente in Sicilia e un passato nel mondo dorato del basket USA. La storia di Awak Kuier è fatta di viaggi, tappe importanti che ne hanno scandito i pochi 19 anni d’età. Rifugiata di guerra, da bambina ha lasciato il suo Paese per trasferirsi sulle sponde del Mar Baltico. La palla da basket come compagna di viaggio verso un futuro insieme alle grandi della disciplina sui prestigiosi parquet americani della WNBA, ultima meta di un lungo pellegrinaggio.

La storia di Awak Kuier: la guerra in Sud Sudan, la Finlandia come porto sicuro

La giovane Awak nasce al Cairo, in Egitto, ma è costretta a soli 2 anni a lasciare l’Africa per sfuggire alla guerra scoppiata in Sud Sudan. La piccola si lascia alle spalle il caldo e il sole del continente africano per approdare al freddo della Finlandia. Prima si stabilisce a Kotka, poi Helsinki diventa la sua nuova casa, la palla da basket, sua migliore amica, la accompagna sempre. Nella capitale frequenta la prestigiosa Helsinki Basketball Academy, il principale centro di sviluppo dei giovani talenti del basket finnico, dalla quale è uscito anche Lauri Markkanen, 7ª scelta dei Minnesota Timberwolves al Draft 2017, subito girato ai Bulls nell’affare Jimmy Butler.

Dalla Sicilia al Draft WNBA: la stella di Ragusa è la 2ª scelta delle Dallas Wings

Il talento di Awak è sotto gli occhi di tutti. Gioca da ala-centro, è alta 1 metro e 96 cm, ma tratta la palla con le qualità di una guardia. Schiaccia al ferro, cosa non da poco nel basket femminile, ma sa anche tirare da dentro e fuori dall’area. Il suo mix di abilità fisiche e qualità tecniche la rendono un prospetto interessante. Nel 2019 vince l’Europeo U18 con la Finlandia, l’anno successivo sceglie di non trasferirsi negli USA per giocare al college, preferendo la strada del professionismo. Arriva la chiamata della Passalacqua Ragusa, team siciliano nel quale colleziona una media di 8.9 punti, 6.8 rimbalzi e 1.5 stoppate in 24.3 minuti nonostante la giovane età. Awak Kuier guida il suo team fino al 3° posto dietro Venezia e Schio raggiungendo i Playoff.

Numeri del genere e un potenziale ancora tutto da sviluppare hanno attirato l’attenzione della WNBA. Nel Draft avvenuto giovedì notte, cerimonia nella quale i giovani talenti dichiaratisi eleggibili da tutto il mondo aspettano la chiamata di una delle franchigie. Chiamata arrivata letteralmente subito: Awak Kuier è stata scelta con la 2° pick dalle Dallas Wings che avevano anche la 1° pick con la quale hanno scelto Charli Collier. La chiamata della franchigia texana ha reso Awak la sesta giocatrice internazionale senza esperienza in un college americano ad essere selezionata in top 5 al Draft WNBA, nonchè la prima negli ultimi 10 anni, da quando Liz Cambage è stata draftata con la second pick nel 2011.

L’applauso della Lega Basket Femminile

La Lega Basket Femminile si è congratutalata con la giocatrice attraverso una nota ufficiale pubblicata nel proprio sito nella quale si legge: “Grande soddisfazione per l’ala-centro finlandese della Passalacqua Ragusa Awak Kuier, selezionata con la chiamata numero 2 al Draft WNBA 2021.

La classe 2001, nata al Cairo ma cresciuta sin da giovanissima in Finlandia, è stata scelta dalle Dallas Wings. Sempre le Wings alla prima chiamata avevano selezionato Charli Collier, che sarà dunque una delle nuove compagne di squadra della lunga biancoverde. Sempre nelle Wings milita Isabelle Harrison, attuale compagna di squadra in quel di Ragusa. Tanta felicità ed emozione al momento della selezione per Kuier, che ha seguito la cerimonia con il suo entourage e le compagne di squadra da Empoli, dove poche ore prima la sua squadra ha esordito nei Playoff battendo 54-60 l’Use Rosa Scotti in Gara 1. Kuier è la prima giocatrice finlandese mai selezionata dalla WNBA, e tra le giocatrici del nostro campionato è attualmente la nuova detentrice del record per il più alto ‘numero di chiamata’ raggiunto al Draft. Kuier in questa stagione ha ben figurato per la Passalacqua Ragusa, mettendo insieme 8.9 punti, 6.8 rimbalzi di media e vincendo la classifica delle stoppate con 1.5 a gara. Nelle qualificazioni a EuroBasket Women 2021 con la sua Finlandia, nel frattempo, ha fatto registrare 17 punti e 7.2 rimbalzi. Da maggio per lei, terminata la stagione di Techfind Serie A1, partirà un’altra nuova avventura nella lega più competitiva del mondo.

Congratulations, Awak!“.