fbpx

Lillo Foti e quell’incontro con Agnelli per il nuovo stadio della Reggina: “Sarebbe costato 60 milioni di euro”

Lillo Foti e nuovo stadio

Retroscena molto interessante svelato dall’ex presidente della Reggina Lillo Foti in merito all’idea di costruire – tanti anni fa – uno stadio nuovo nella zona nord di Reggio Calabria

Lunga intervista dell’ex presidente della Reggina Lillo Foti all’agenzia Agi. Oltre al tema Superlega, di cui non si è detto affatto sorpreso, si è anche parlato del tessuto economico della città dello Stretto e della possibilità – tantissimi anni fa, quando era il numero uno del club – di costruire uno stadio interamente nuovo e di proprietà nella zona nord di Reggio Calabria. Un tema che tra l’altro è tornato caldo con l’attuale proprietà, anche se in questo caso si parla di ammodernare l’attuale Granillo.

Reggina Calcio, ecco il progetto del nuovo stadio di proprietà a Bolano (Catona). Lo “stadio sullo Stretto” [FOTO]

“Anche in quella occasione – rivela Foti – l’angusta visione delle istituzioni locali non ha saputo cogliere la portata potenziale di quell’intervento. Un progetto che avrebbe decongestionato l’intera area sud di Reggio Calabria, condizionata dall’attuale collocazione dello stadio comunale. Un pezzo di territorio cittadino abbastanza vasto che sarebbe potuto servire ad altro tipo di utilizzo sociale. Realizzando nella zona nord di Reggio Calabria il nuovo ‘Granillo’ – un investimento prossimo ai 60 milioni di euro garantito da un fondo di investimento straniero – avremmo stimolato una scossa per l’impresa locale, creando opportunità di ricchezza diffusa. Ma così non è stato, purtroppo”.

E poi Foti svela il retroscena dell’incontro con Umberto Agnelli, da cui scattò l’idea del nuovo impianto: “Il grande calcio – prosegue – mi ha offerto straordinarie occasioni di relazionarmi con grandissimi imprenditori. L’idea nacque durante un incontro a Torino con il compianto sen. Umberto Agnelli, nella Stanza dei Trofei della società bianconera. Agnelli mi fece vedere un plastico spiegandomi come il vecchio ‘Delle Alpi‘ sarebbe diventato lo Juventus Stadium. Tutto questo, almeno dieci anni prima che quel progetto prendesse vita concreta. Che altro aggiungere?”.

Reggina, lo stadio Granillo come il Mapei Stadium? Viaggio all’interno dell’impianto emiliano tra centri commerciali, palestre e cinema [FOTOGALLERY]

Reggina, De Lillo sui lavori al Granillo: “Entro un mese daremo mandato a un’azienda per un progetto. Abbiamo un sogno…” e annuncia le novità