fbpx

Clivia Profumi al fianco dell’Ordine Templare Pietà del Pellicano in favore dei più bisognosi

All’appello del progetto sociale “Non solo pane” risponde l’azienda guidata da Nino Gullì

Cosa sarebbe l’uomo senza solidarietà? Cosa saremmo noi senza l’aiuto reciproco? Saremmo animali solitari, dediti solo alla soddisfazione dei bisogni più basilari. Al contrario la solidarietà è ciò che sta alla base di una comunità, è ciò che ci rende animali sociali, è ciò che fa di noi “uomini”.

La solidarietà non è solo un dovere morale, ma pure un “bene” che ritorna sin da subito, tramite la riconoscenza, la reciprocità, il sorriso… L’umanità ha necessità di incontrare la solidarietà. Un sentimento che si avverte con maggiore forza in prossimità delle Feste come l’imminente Pasqua.

È per questo motivo che l’Ordine Templare Pietà del Pellicano di Reggio Calabria, guidata dall’avvocato Antonino Aloi, ha lanciato l’iniziativa “Non solo pane“, un progetto solidale di sostegno a chi è più colpito da questa pandemia, ai più bisognosi.

All’appello dei Templari ha immediatamente risposto Clivia Profumi.

Specie in questo periodo di difficoltà causato dal COVID, comprensibilmente, non è così agevole trovare persone e aziende disposte a fornire capitali o beni materiali per aiutare gli altri. Evidentemente, l’altruismo e il senso di responsabilità di Clivia Profumi e dei suoi amministratori prevale più di ogni difficoltà.

Clivia Profumi incarnando la funzione sociale della sua mission, si è posta con spirito di servizio alle iniziative dell’Ordine templare che, specie in questa drammatica fase, si è prodigata ad accrescere gli sforzi dei volontari per realizzare un permanente e dinamico consorzio umano proteso a fronteggiare le richieste di chi, nelle varie realtà del territorio, si trova in condizioni di maggior disagio.

Piccoli e continui gesti, che rendono effettiva e concreta ogni espressione di beneficenza.

Rispondendo al progetto “Non solo pane” , Clivia Profumi, in particolare nella persona di Nino Gullì, ha messo a disposizione tutta una serie di prodotti per l’igiene personale e la pulizia degli ambienti, nonché dispositivi di protezione individuale utili ad affrontare questa emergenza pandemica.

Tali donazioni sono state destinate a due strutture che ospitano una quarantina di persone, in gran parte minori, ubicate rispettivamente una casa di accoglienza sul territorio reggino,  e l’altra di recupero per tossicodipendenti a Santo Stefano d’Aspromonte,

La Pietà del Pellicano  vuole pubblicamente riconoscere a Nino Gullì la Croce al Merito per le attività benefiche prestate e ringraziare Clivia Profumi tutta per la generosità fornita.

Inoltre, sempre e comunque sotto l’egida del principio di Libertà e delle effettive disponibilità, auspica che a questi ne possano seguire ancora altri, magari con l’intenzione di generare una sorta di “filiera” della beneficenza insieme ad altri soggetti già coinvolti ed altri ancora da coinvolgere.

…L’intenzione è quella di disegnare una sorta di “mappa della solidarietà” che, a cominciare dall’individuazione delle realtà ospitanti soggetti e famiglie colpiti da precarietà e disagio e dalla comprensione …
… A tutti auguriamo una felice Pasqua all’insegna della solidarietà: è questa che ci rende uomini e non semplici animali, è questa che determina l’etica e la dignità di un popolo e dei suoi singoli individui.