fbpx

Reggina, Taibi sul futuro suo, di Baroni e del club: “Mercato? Ho già un appuntamento in Argentina…”

taibi reggina Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Il direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi ha parlato di futuro suo, di mister Baroni e del club in merito al calciomercato

Il calciomercato di ogni società non si ferma mai. Va avanti 12 mesi l’anno, comprende tutti i 365 giorni. Ci sono ovviamente i periodi in cui si sonda il terreno, si discute, si prendono informazioni, ci si confronta, si instaura un rapporto, e quelli in cui si affonda il colpo. Il lavoro del direttore sportivo della Reggina Massimo Taibi, in questo momento, è nella prima fase. Ma gli appuntamenti non mancano e non mancheranno, nel breve periodo, per il dirigente amaranto.

Parlando di futuro, suo e di Baroni, ma anche di trattative, l’ex portiere svela già qualcosa ai microfoni di Gazzetta del Sud: Vasic? Due o tre club di Serie B svedese lo stanno seguendo, a breve ci sarà la fumata bianca”. Sulla situazione in vista della prossima stagione, invece, “pensiamo a raggiungere l’obiettivo, poi faremo le nostre valutazioni a 360 gradi”. Ovviamente “neanche in questo momento possiamo stare fermi, sono sempre in giro e quando ho la possibilità seguo dal vivo diverse partite anche di Lega Pro. Appena verrà il mio turno farò il vaccino così avrò la possibilità di fare qualche blitz all’estero. Ho già un appuntamento in Argentina dove mi attendono Guglielminpietro (ex calciatore di Milan e Inter) e Bilardo, nipote dello storico commissario tecnico della Nazionale campione del mondo, per visionare alcuni elementi”.

Dal futuro del club a quello dello stesso Taibi e di Baroni: “Io ho un contratto che intendo rispettare. Ci metteremo a tavolino con il presidente Gallo e il direttore generale Mangiarano per decidere insieme. I matrimoni si fanno in due. Io sono comunque fiducioso perché il rapporto con la società è ottimo. In questi anni abbiamo raggiunto traguardi di rilievo. Baroni confermato? Con il mister siamo in sintonia, ma è prematuro affrontare certi discorsi. Lui ha un grande staff ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Fabrizio Del Rosso, l’allenatore in seconda, è il suo valore aggiunto, avendo anche collaborato per sette stagioni con Marcello Lippi”.