fbpx

Cosenza: furto con spaccata al centro commerciale “Metropolis” di Rende, due arresti

arresti carabinieri

Cosenza: furto con spaccata al centro commerciale “Metropolis” di Rende. I carabinieri arrestano due ladri in fuga

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio predisposti dal Comando Provinciale Carabinieri di Cosenza, i militari del Nor – Sezione Radiomobile della Compagnia di Cosenza hanno tratto in arresto un 34 enne e un 29 enne ritenuti responsabili dei reati di ricettazione e furto aggravato. I fatti risalgono alla scorsa notte, quando presso uno dei negozio del Centro Commerciale di Rende “Metropolis” è scattato l’allarme anti intrusione. La Centrale Operativa dei Carabinieri, adottando un piano di coordinamento predisposto per fronteggiare gli episodi di furto con spaccata ai danni degli esercizi commerciali, ha immediatamente inviato sul posto tutte le pattuglie presenti in zona e coordinato nella maniera più efficace possibile l’intervento dei vari equipaggi che da Cosenza e dalle zone limitrofe di Rende sono stati fatti affluire nel punto di interesse. I militari della Stazione di Rende nel raggiungere il luogo segnalato, constatavano che poco prima, almeno tre individui con il volto travisato da mascherine e cappellini, avevano sfondato con una Fiat Panda di colore rossa, una delle vetrine del negozio di abbigliamento “Co&Biz” ed avevano fatto razzia della merce contenuta all’interno.

Intanto, una pattuglia del Sezione Radiomobile di Cosenza, nell’accedere all’area di intervento, ha percorso una della possibili vie di fuga degli assalitori, sorprendendo due di essi che con in mano le buste contenenti i capi di vestiario, cercavano di allontanarsi di corsa dal posto in direzione Cosenza. I due soggetti, dopo un breve inseguimento a piedi, sono stati raggiunti ed immobilizzati dai due Carabinieri che hanno provveduto anche a recuperare la refurtiva che trasportavano. Sono in corso altri accertamenti per verificare la responsabilità nell’assalto di un terzo soggetto che è stato fermato nella zona a poca distanza e che alla vista dei militari ha tentato di scappare. Sono in corso le acquisizione dell’immagine dell’impianto di videosorveglianza della zona anche per verificare se al colpo hanno partecipato anche altre persone. Gli arrestati, al termine delle formalità di rito, su disposizione del magistrato di turno esterno presso la Procura di Cosenza, verranno associati presso la Casa Circondariale di Cosenza, in attesa dell’udienza di convalida.