fbpx

Reggina-Salernitana 0-0, le pagelle di StrettoWeb: Loiacono ringrazia Nicolas, buono l’impatto dei nuovi

reggina francavilla Loiacono - Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Reggina-Salernitana, le pagelle di StrettoWeb: si è appena concluso il match del Granillo tra amaranto e granata, voti e giudizi della nostra redazione

Secondo pari consecutivo per la Reggina, che impatta sullo 0-0 nel derby del Sud contro i gemellati della Salernitana. Crea di più la squadra di Baroni, che però rischia di soccombere per un rigore che Djuric si fa ipnotizzare da un monumentale Nicolas. Ce n’è uno di rigore – invece – per gli amaranto, con Montalto platealmente trattenuto in area, ma l’arbitro non vede. Di seguito le pagelle della nostra redazione.

Una Reggina sprecona e un arbitro scadente: per gli amaranto solo pareggio al Granillo con la Salernitana

Nicolas 7.5 – Solitamente, quando si sbaglia un rigore, l’errore è sempre dell’attaccante. In questo caso, però, Djuric angola perfettamente, il portiere sudamericano però si allunga alla grande e devia in angolo: migliore in campo, porta un punto a casa.

Loiacono 5 – Gioca adattato sulla destra per il forfait dei due terzini, ma la combina grossa nella ripresa quando decide di imbattersi da solo a campo aperto, perdendo il pallone e provocando il rigore ospite. Se non ci fosse il coprifuoco questa sera offrirebbe un caffè a Nicolas.

Cionek 6 – Soffre la velocità di Gondo, ma riesce a cavarsela abbastanza bene.

Stavropoulos 6.5 – Djuric è un osso duro, gioca molto col corpo. Lui fa quello che può e alla fine ne esce anche alla grande.

Liotti 5.5 – Una conferma: è più pericoloso quando gioca vicino alla porta. Oggi non spinge e non entusiasma, limitandosi a contenere.

Bianchi 6 + – Cambia il compagno in mediana, ma per lui è la solita prestazione di corsa, sostanza e cuore.

Crimi 6.5 – Buon esordio per l’ex Virtus Entella, che mostra i muscoli e non arretra di un centimetro.

Edera 6.5 – Ottimo esordio del calciatore di proprietà del Torino, che mostra le sue qualità di corsa, dribbling e velocità non disdegnando le due fasi.

Folorunsho 6 – Meno bene rispetto ad altre volte, ma paga “l’affollamento” nell’area avversaria. Troppi uomini addosso, ma ad uno come lui servono spazi in campo aperto.

Ménez 6 – Quella serpentina in avvio lascia presagire una grande serata, poi però si nasconde troppo sulla sinistra ed è poco nel vivo della manovra.

Montalto 6.5 – Gran combattente, com’è nelle sue corde. Gioca sporco, di sponda e spalle alla porta. Una trattenuta nei suoi confronti grida ancora vendetta: era rigore netto!

dall’81’ Micovschi – sv

dall’81’ Bellomo – sv

dall’88’ Denis – sv

dal 91′ Dalle Mura – sv

Mister Baroni 6 – Una squadra più “sporca” e statica e meno lucida del solito, anche a causa dell’atteggiamento avversario. Pure oggi tarda troppo i cambi, ma nel complesso, se c’era una compagine che doveva vincere, questi era la Reggina.