fbpx

La giovane di Reggio Francesca Russo riceve la corona di Miss Calabria 2020 e vola in Finale a Roma: “all’inizio non ci credevo. Mia madre è il mio idolo” [FOTO E INTERVISTA]

/

L’intervista alla 18enne reggina Fancesca Russo che il 14 dicembre rappresenterà la Calabria al concorso Miss Italia 2020: l’emozione, i suoi obiettivi, l’amore per Reggio Calabria

Il suo sorriso genuino, la sua timidezza, il suo modo di fare hanno conquistato i giudici. Francesca Tiziana Russo è Miss Calabria 2020, rappresenterà la Regione alla Finale Nazionale che si terrà il prossimo 14 dicembre a Roma. Originaria di Reggio Calabria, ha partecipato (quasi a sua insaputa) alle selezioni, superando a soli 18 anni la concorrenza di altre bellissime ragazze. “La notizia mi è stata comunicata via telefono, inizialmente pensavo fosse uno scherzo – dichiara la reginetta ai microfoni di StrettoWeb – . Ho partecipato su volere di mia madre, è stata lei infatti ad iscrivermi. Io non ho mai creduto abbastanza in me se stessa, lei invece è stata lungimirante ed ha avuto ragione”.

Il concorso di bellezza, ma in realtà c’è anche tanto altro. Francesca Russo infatti non ha abbandonato gli studi, anzi è iscritta al primo anno del Corso di Economia e Gestione dei Beni Culturali e dello Spettacolo presso l’Università Cattolica di Milano. “L’arte è un mondo che mi appassiona – continua Miss Calabria 2020 – , il mio sogno infatti è quello di diventare un giorno la direttrice di un Museo, magari! In futuro non mi precludo la possibilità di tornare nella mia città per lavoro, che ricordiamolo è il fulcro della Magna Grecia. Io amo Reggio Calabria e vorrei che tutti potessero guardare la mia città con gli stessi occhi e le stesse sensazioni con cui la vedo io”.

In pochi minuti di conversazione, è la semplicità ciò che colpisce maggiormente della giovane Francesca. Alla domanda su chi fosse la persona a cui si ispira non ha esitato a rispondere: “mia madre, perché c’è sempre stata per me, mi ha aiutato a superare tanti momenti bui. Non so come fa ma riesce ad avere sempre la soluzione giusta. Ad esempio durante i mesi del lockdown per me è stato terribile dover rinunciare agli ultimi giorni di scuola, lei mi ha spronata a vedere quel periodo sotto un’altra prospettiva, senza avere rimpianti, cercando invece di cogliere gli aspetti positivi da situazioni difficili”.

Nonostante sia ancora 18enne, la ragazza è determinata ed ha già le idee chiarissime: “in generale nella mia vita ho sempre cercato di affermarmi non per la bellezza fisica, quanto piuttosto per le mie idee, i miei pensieri e per come riesco a presentarmi culturalmente. Purtroppo oggi la nostra società ti dà etichette legate all’aspetto esteriore, che comunque dovrebbe venire dopo tutto il resto”. Infine anche un messaggio contro la violenza sulle donne, una problematica su cui ancora in Italia c’è ancora tanto da sensibilizzare: “non riesco a concepire come ci sia nel 2020 esista qualche uomo che voglia arrogarsi il diritto prevalere sulle donne, che possa la donna essere inferiore ad uomo. Pochi giorni fa c’è stata la giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne, ma secondo me non dovrebbe neanche esistere una problematica del genere. E’ una tematica che mi colpisce molto. Oggi ad esempio al telegiornale è passata la notizia della prima partita di Champions League diretta da un arbitro donna, sembra quasi una cosa incredibile, quando dovrebbe essere la normalità”. Una ragazza dunque senza grilli per la testa, non resta che augurarle in bocca al lupo. La Calabria intera tiferà per lei!