fbpx

Coronavirus a Messina, De Luca: “lo dico da padre, con questa situazione non manderei i miei figli a scuola”

Cateno De Luca

Martedì comunque si farà un’ulteriore verifica. De Luca: “Se la situazione tenderà a sfuggire di mano non esiterò a chiudere le scuole”

A Messina per il momento le scuole non chiudono. Grande dibattito si è creato tra il Sindaco Cateno De Luca, il Prefetto e l’Asp. Restano aperte, ovviamente quelle materne, elementari e medie inferiori (negli istituti superiori sono consentite solo le lezioni a distanza), almeno fino a mercoledì prossimo. Nel corso di una sua diretta Facebook il primo cittadino ha dichiarato: “I 10 giorni di chiusura hanno consentito all’Asp di interrompere la catena del contagio. Oggi l’Asp dice che siamo beneficiando dei 10 giorni di chiusura. Adesso vedremo come andrà questa settimana. Per com’è la situazione io però ho difficoltà a invitarvi a mandare i vostri figli a scuola. E’ una scelta che deve fare ogni singola famiglia in base alla propria situazione. Noi stiamo facendo di tutto per avere scuole sicure. Ma, se io avessi la possibilità di scegliere, non manderei i miei figli a scuola. De Luca ha spiegato che in questo momento né Prefettura né Asp ritengono ci sia necessità di chiudere le scuole”. Martedì comunque si farà un’ulteriore verifica: “Se la situazione tenderà a sfuggire di mano non esiterò a chiudere le scuole”.