fbpx

Coronavirus Palermo, questo fine settimana coprifuoco ma non troppo: sarà possibile spostarsi ma non stazionare

Coronavirus Palermo. Il “fantasioso” provvedimento riguarderà in particolare le zone del centro storico e la zona Politeama-Libertà

“Stiamo assistendo a un numero dei contagi che non c’era nella prima fase. Devo mandare un messaggio di preoccupazione e adottare provvedimenti in favore del diritto alla salute”. Così il sindaco di Palermo Leoluca Orlando partecipando alla trasmissione Casa Minutella, forse desideroso di dimostrare all’Italia intera quanto l’estro dei siciliani possa superare di gran lunga le tristi circonvoluzioni dei burocrati del Governo centrale, che sono sì in grado di produrre Dpcm ricchi di contraddizioni, ma che se paragonati alle misure studiate da Leoluca Orlando non possono altro che apparire come degli esempi di specchiata lucidità.

Il sindaco palermitano ha infatti studiato un provvedimento “intermittente”, poiché destinato solo ad alcune zone della città, con intensità differente e ancora da specificare, che prevede che i cittadini possano uscire , camminare e recarsi tanto nelle case quanto nei ristoranti, a patto di rimanere costantemente in movimento. Gli appassionati di fitness ringraziano.

Questo la spiegazione del sindaco di Palermo del provvedimento che intende adottare per questo fine settimana: “Abbiamo pensato che, per i giorni venerdì, sabato e domenica sera, dalle 21 alle 5 del mattino, in ampie aree della città, soprattutto nel centro storico e nella zona Politeama-Libertà, sarà possibile camminare, recarsi a casa e nei ristoranti ma non sarà consentito stazionare e bivaccare. Inoltre, andrà sempre rispettato il distanziamento sociale di un metro previsto dal Dpcm“.