Messina, cambio di rotta sulla gestione del Tram: dallo smantellamento al “restyling” ed al potenziamento

tram messina

Messina. avviato dall’Atm Spa il percorso che dovrà portare all’ammodernamento ed al potenziamento della linea tranviaria cittadina. Per il momento, dunque, realizzazione della monorotaia rimandata a data da destinarsi

L’Atm Spa di Messina mette in moto l’iter per il restyling della linea tranviaria. Dallo scorso 9 settembre è in pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale l’“Accordo quadro con un solo operatore economico per lo svolgimento dei servizi di ingegneria e di architettura finalizzati alla riqualificazione funzionale e ampliamento del trasporto rapido di massa”.

L’azione messa in campo dal Comune di Messina, ente proprietario, e Atm Spa, soggetto gestore, mira ad individuare un operatore unico, che dovrà provvedere al potenziamento, alla messa in sicurezza ed anche alla riqualificazione architettonica dell’infrastruttura tranviaria.
Obiettivo del Comune di Messina e di ATM SPA è infatti quello portare avanti un insieme di progetti coordinati secondo una visione unica, in virtù della quale l’ammodernamento tecnico dovrà armonizzarsi con il contesto urbano all’interno del quale è collocata l’opera tranviaria.

I progetti di riqualificazione del tram cammineranno di pari passo con il PUMS (Piano Urbano di Mobilità Sostenibile) e saranno finalizzati a restituire alla città una rete tranviaria più efficiente, più sicura e perfettamente integrata con l’ambiente urbano.

Lo sviluppo del parco progetti – affermano presidente e direttore generale dell’Atm Giuseppe Campagna ed il Rup Giacomo Villari – consentirà un effetto moltiplicatore in termini di realizzazioni di opere di circa 30 milioni di euro nel breve termine e di oltre 90 milioni di euro nel medio periodo. La progettazione, il cui importo a base di gara è di 1.636.000 euro, uno dei più rilevanti a livello nazionale attualmente, ed è cofinanziata con i fondi del Patto per lo Sviluppo della Città Metropolitana di Messina, FSC 2014-2020 ‘Cura del Ferro’ e fondo di rotazione per la progettazione delle infrastrutture del MIT”.

Per partecipare al bando pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, i soggetti interessati avranno tempo fino al 2 ottobre. Successivamente, si procederà con la nomina e l’insediamento dei componenti della Commissione chiamata a valutare le domande presentate ed entro il mese di dicembre verrà effettuata l’aggiudicazione della gara, che sarà il punto in cui il percorso di riqualificazione della linea tranviaria voluta dal Comune di Messina e dall’ATM SPA potrà avere inizio.

Questo bando – conclude Campagna – dimostra che l’attuale amministrazione guidata dal Sindaco De Luca, in sinergia con i vertici dell’Azienda Trasporti, sta lavorando per restituire ai messinesi un trasporto pubblico degno della tredicesima città d’Italia. In questi mesi, l’ATM Spa ha già investito sul gommato ampliando il parco mezzi ed assumendo 70 nuovi autisti, ma è nostra intenzione puntare anche sul Tram, valorizzandone al massimo le potenzialità ed eleminare le criticità dell’attuale sistema, evidenziate più volte anche dai cittadini”.

Messina, ripristinata la linea Atm n. 15 che serve la zona di Bisconte – Catarratti