fbpx

Operazione “Strade Sicure” in Sicilia: minacciava di morte i passanti con un coltello, bloccato dai militari dell’Esercito [DETTAGLI]

Pattuglia Strade Sicure presso San Giovanni Li Cuti (2)

Sicilia, operazione “Strade Sicure”: bloccati dall’Esercito un uomo con un coltello ed uno che aveva appena commesso un furto presso la Feltrinelli

Sono due gli eventi che ieri hanno visto protagonisti i militari del 62° reggimento fanteria “Sicilia”, impegnati in attività di presidio nell’ambito dell’operazione “Strade Sicure”, raggruppamento “Sicilia Orientale”.

Nel primo caso, la pattuglia presso San Giovanni Li Cuti, è intervenuta per placare un individuo che inspiegabilmente minacciava di morte i passanti impugnando in una mano un coltello a serramanico, e nell’altra un manico di scopa, convincendo l’uomo a consegnare l’arma ai militari, in seguito affidato alla Polizia per i successivi accertamenti.

Pattuglia Strade Sicure presso San Giovanni Li Cuti (2)Un’altra pattuglia invece, è riuscita ad identificare e bloccare un uomo che aveva appena commesso un furto presso la libreria Feltrinelli con ancora indosso la refurtiva. In seguito identificato dalla Polizia intervenuta sul posto, risultava essere in libertà vigilata per il medesimo reato. Denunciato così per furto aggravato e arrestato.

Sono più di 200 i soldati impiegati nel Raggruppamento “Sicilia Orientale” su base 62° reggimento fanteria “Sicilia”, al comando del Colonnello Aurelio Costa, che dal 13 dicembre 2019 operano a presidio del territorio e delle principali aree metropolitane e alla sorveglianza di punti sensibili.