fbpx

Polizia Municipale Messina: che fine ha la graduatoria per l’assunzione dei 46 agenti?

A chiederlo e a sollecitarne la pubblicazione è il consigliere comunale di Messina Libero Gioveni

“Che fine ha fatto la graduatoria per l’assunzione dei 46 concorsisti della Polizia Municipale che hanno già sostenuto da tempo tutte le prove concorsuali?”.

A chiederlo e a sollecitarne la pubblicazione è il consigliere comunale Libero Gioveni, specie dopo le ultime notizie secondo cui la graduatoria sarebbe dovuta essere pubblicata già la scorsa settimana, ma che invece sta lasciando nel limbo i 65 aspiranti agenti ai 46 posti complessivi messi a bando grazie ai fondi del Decreto Sicurezza.

“L’attuale emergenza sanitaria e l’avvio della cosiddetta “Fase 2” che evidentemente ha ripopolato le nostre strade – spiega Gioveni – costituiscono un validissimo motivo per accelerare le procedure per la pubblicazione, propedeutiche all’assunzione per 1 anno degli agenti, anche perché i legittimi dubbi sulla possibilità di assumere da procedure concorsuali già espletate sembra siano stati fugatianche dalla stessa Prefettura.

Peraltro immagino che fra i 65 aspiranti vigili – prosegue il consigliere – ci potrebbero essere anche dei non messinesi, che avrebbero tutto il diritto di organizzarsi logisticamente e per tempo nella nostra città.

Infine – conclude Gioveni – vista la conclamata carenza del Corpo dei vigili urbani, costituirebbe senz’altro un toccasana assumere anche i restanti 19 agenti che completeranno la graduatoria grazie alla capacità economica assunzionale maturata nell’anno di riferimento che nella fattispecie è l’anno 2016, la cui misura potrebbe servire anche per aumentare da 32 a 36 le ore settimanali ai 49 vigili contrattisti, al fine di avere nel breve periodo una forza lavoro più che sufficiente per affrontare le tante emergenze (non solo quella del Covid-19) che attanagliano quotidianamente la nostra città”.