fbpx

Coronavirus, il bilancio della Calabria aggiornato a oggi: 21 morti e 555 positivi, la situazione resta sotto controllo [DATI]

Coronavirus, il bollettino di oggi della Regione Calabria con tutti i dati e i dettagli sull’epidemia

Altri 3 morti e 61 casi positivi di Coronavirus oggi in Calabria: è quanto emerge dal bollettino appena diffuso dalla protezione civile Regionale. In Calabria sono stati effettuati dall’inizio dell’epidemia ben 5.968 tamponi, di cui 555 sono risultati positivi. La percentuale dei positivi sui tamponi effettuati rimane molto bassa: appena il 9,2% dei controllati, la percentuale più bassa in assoluto di tutte le Regioni d’Italia. Nelle ultime ore abbiamo registrato un vero e proprio boom di tamponi effettuati, per scelta della Regione, su molte categorie a rischio come forze dell’ordine, infermieri e privati cittadini con patologie pregresse, perchè considerati dalla scienza più fragili ed esposti al rischio di subire gravi conseguenze dalla malattia.

Il numero di persone attualmente malate in Calabria è di 527 perchè tra i 555 positivi totali ci sono 21 morti e 7 guariti. Tra gli ammalati, la stragrande maggioranza (394) in isolamento domiciliare perché non hanno sintomi, gli altri in ospedale così suddivisi: 107 nei reparti e appena 22 in terapia intensiva, dove non si registra alcuna criticità e anzi l’attuale capienza dei posti letto di rianimazione rimane inferiore al 15% rispetto a tutti i posti disponibili nella Regione.

I 555 casi della Calabria sono così suddivisi nelle 5 Province della Regione:

  • Reggio Calabria 155 casi: 8 morti7 guariti, 28 ricoverati in reparto, 6 ricoverati in rianimazione, 106 in isolamento domiciliare.
  • Cosenza 151 casi: 10 morti, 40 ricoverati in reparto, 2 ricoverati in rianimazione, 99 in isolamento domiciliare.
  • Catanzaro 129 casi: 16 ricoverati in reparto, 13 ricoverati in rianimazione, 100 in isolamento domiciliare.
  • Crotone 80 casi: 2 morti, 20 ricoverati in reparto, 58 in isolamento domiciliare.
  • Vibo Valentia 36 casi: 1 morto, 3 ricoverati in reparto, 1 ricoverati in rianimazione, 31 in isolamento domiciliare.

L’aumento del numero di casi positivi degli ultimi due giorni (101 ieri, 61 oggi) è quasi completamente assorbito da pazienti asintomatici, che si trovano in isolamento domiciliare. Non solo, quindi, non ha alcuna ripercussione sulla tenuta del sistema ospedaliero, ma è anche un’ottima notizia perchè soltanto tracciando il più alto numero possibile di asintomatici si può bloccare il contagio, isolando le persone positive che altrimenti sarebbero inconsapevoli di esserlo e potrebbero continuare a diffondere il virus. Quanto si sta facendo in molti comuni, da Rogliano a Melito di Porto Salvo, esula dalle inefficienze già dimostrate dall’Italia: è sul modello della Germania, di Israele e della Corea del Sud, con il numero di tamponi più alto possibile anche sulle persone asintomatiche, in modo da individuare subito e bloccare l’epidemia.

Come possiamo osservare dal grafico, oggi si registra un nuovo calo di contagiati in Calabria rispetto al picco di ieri:

I soggetti in quarantena volontaria sono 8.104, così distribuiti:

  • Reggio Calabria 3.429
  • Cosenza: 2.181
  • Catanzaro: 973
  • Crotone: 859
  • Vibo Valentia: 662

Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 12.099.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro.