fbpx

Mercati a Messina, delusione e amarezza dei commercianti ambulanti: “Amministrazione comunale indifferente alle nostre richieste, 200 famiglie sul lastrico”

Il duro sfogo del presidente del Comitato Mercati di Messina: “Assordante silenzio dell’Amministrazione comunale, siamo stati abbandonati”

Delusione e amarezza nelle parole del presidente del comitato mercati di Messina Salvatore Lanfranchi, in merito alla situazione dei mercati in città. Lanfranchi riaccende i riflettori “sull’assordante silenzio dell’amministrazione comunale” e lancia un appello all’assessore Musolino ai presidenti delle circoscrizioni, per tornare a discutere e risolvere le problematiche che riguardano i commercianti, in particolar modo per la situazione a San Filippo:

Notiamo con amarezza che l’Amministrazione comunale, pur costatando il buon senso degli operatori dei mercati cittadini, Zir -Ex Mandalari e Villaggio Aldisio, di intraprendere la regolazione dei canoni dei suoli pubblici, si mostra ancora indifferente ai nostri disagi e alle richieste di riqualificare e sostenere le problematiche che stanno vivendo i mercati di Messina“- dichiara Lanfranchi. Da qui l’appello anche ai presidenti delle circoscrizioni: “Gli unici disponibili ad ascoltarci sono stati i presidenti Scopelliti e Siracusano; da parte loro, così come da parte dei consiglieri comunale Zante e Sorbello, c’è sempre stata disponibilità al confronto per trovare soluzioni e aree idonee in cui localizzare i mercati in città. Gli altri si sono dimenticati di noi”. Lanfranchi pertanto ripropone di convocare un tavolo con le parti, “per non lasciare nello sconforto duecento famiglie”. “Smettiamola  ignorare il declino dei mercati in città. Messina, continuando così, avrà nuovi disoccupati”- conclude il presidente del Comitato.