fbpx

Maresciallo della Finanza si toglie la vita in caserma con la pistola d’ordinanza: lascia moglie e tre figli

Si è suicidato con un colpo di pistola quella d’ordinanza, un Maresciallo della Guardia di Finanza in servizio a Cremona che lascia nella disperazione la moglie e tre figli

“E’ il terzo caso di suicidio nel giro di pochi giorni. Questa strage va fermata subito. Si è suicidato con un colpo di pistola quella d’ordinanza, un Maresciallo della Guardia di Finanza in servizio a Cremona che lascia nella disperazione la moglie e tre figli. I dati nazionali sono allarmanti e riportano un numero di suicidi nelle forze dell’ordine impressionante”. E’ quanto afferma Antonella Cortese, Vice presidente dell’Osservatorio nazionale dei diritti e della salute dei militari e forze dell’ordine. “Il suicidio tra gli appartenenti alle Forze di Polizia e Forze Armate è una vera e propria emergenza, sintomo tragico di una profonda sofferenza interiore, di un disagio personale fatto di concause che si correlano a sofferenza dell’esistenza quotidiana di chiunque. Per questo motivo è necessario un supporto psicologico che accompagni la vita e il lavoro che tutti i giorni viene portato avanti da questi “servitori dello Stato”, spesso lasciati soli di fronte a una qualsiasi minaccia”, conclude.