Calciomercato Reggina, Taibi fa il punto sulle cessioni: via Strambelli, intanto firma Garufo

La Reggina sta continuando a sondare il mercato con molta attenzione alla ricerca degli ultimi tasselli, intanto però bisogna sfoltire la rosa di mister Toscano

Reggina, il ds Massimo Taibi sta lavorando senza sosta per regalare a mister Toscano una rosa di tutto rispetto in vista del campionato di Serie C che prenderà ufficialmente il via oggi con i sorteggi dei calendari. Il ds amaranto, parlando ai microfoni di TuttoC.com, ha fatto il punto sulle cessioni che sono in programma: “Fare andare via giocatori non è facile, perché non hai mai molte richieste. Qui, invece, parliamo di bravi giocatori e bravi ragazzi, fuori dai nostri piani solo per scelte tecniche. Per questo ci sono molti club su di loro.

BacletBaclet? Ci sono tre club di Lega Pro che lo vogliono, l’ultimo mi ha contattato poco fa. Ho sentito in giro che avrei proposto una risoluzione con il pagamento del 30% dell’ingaggio. Non sono così stupido da proporre una cosa del genere a un giocatore così importante. Ci sarà ovviamente un incentivo all’esodo per accompagnarlo in un altro club ma certamente non risoluzioni di quel tipo. E sono sicuro che ovunque andrà farà molto bene: a Reggio, purtroppo, non è mai stato messo nelle condizioni di esprimere le proprie potenzialità. Strambelli: ha fatto molto bene ed è un gran giocatore ma il 3-5-2 lo penalizza a livello tattico. C’è grande stima nei suoi confronti anche da parte del mister ma bisogna fare delle scelte che possano essere felici per entrambe le parti. De Falco? Ho l’incontro con una squadra che me lo sta chiedendo in maniera importante. Mastrippolito e Ungaro? Il primo a giorni dovrebbe salutarci, riguardo al secondo stiamo trattando col suo procuratore”. Intanto, per quanto concerne le entrate, Garufo sta per firmare un nuovo contratto col club del patron Gallo dopo aver convinto mister Toscano in questa prima fase della preparazione.


Valuta questo articolo

No votes yet.
Please wait...


INFORMAZIONI PUBBLICITARIE