fbpx

Villa San Giovanni, concessione piazzale. Siclari: “anche il pd ci dà ragione”

Villa San Giovanni, concessione piazzale. Siclari: “anche il pd ci dà ragione. L’intento è non stare più a subire passivamente e liberare la città con polmone di stoccaggio e approdi a sud”

“In Consiglio Comunale e nei diversi comunicati stampa il Partito Democratico ha ribadito di non essere contrario alla concessione del piazzale seppur esponendo una serie di critiche sul contenuto e sul metodo e questo dimostra che la concessione del piazzale è comunque un risultato importantissimo”. Il primo cittadino Giovanni Siclari replica aa alcune dichiarazioni del Pd rimarcando le motivazioni che rendono la convenzione di concessione tra ANAS e Comune di Villa San Giovanni, un risultato storico perché non è stato mai raggiunto un accordo prima, nonostante i tentavi dal 1979 da parte del comune. “Abbiamo e stiamo continuando a fare tutto il possibile per mettere la salute e il benessere dei cittadini e della città prima di tutto – ha chiarito il sindaco Siclari – Facendo così il Comune è riuscito a prendere questo piazzale anticipando eventuali accordi o convenzioni da parte di privati o altri soggetti con ANAS e che avrebbero potuto blindare la gestione del piazzale secondo i loro interessi, seppur legittimi, senza dare conto alla città ed ai villesi. L’obiettivo è tutelare tutte le istanze e, in primis, quella della salute dei cittadini contro l’inquinamento ambientale ed acustico ed avere finalmente un’importante entrata economica per l’ente per non vedere più la nostra città subire passivamente l’attraversamento di milioni di veicoli.

Differentemente le ricette proposte dal Pd sono palesemente errate per la città perché l’acquisto del piazzale avrebbe esposto l’ente, intanto, ad un dispendio economico esorbitante, indebitando la città, considerando che è stato stimato un valore che si aggira a parecchi milioni di euro, in più, il piazzale ha un esigenza strettamente legata al completamento del polmone di stoccaggio per il quale stiamo lavorando, lo dimostra la documentazione pubblicata, affinché possano iniziare i lavori prima possibile. È evidente, che lo strumento giuridico non poteva e non può essere altro se non quello della concessione alla quale in ogni momento il Comune può rinunciare con un semplice preavviso di 3 mesi. La proposta del Pd, invece, avrebbe esposto l’ente a un indebitamento non indifferente senza una reale utilità perché l’intendimento dell’amministrazione è quello di realizzare, prima possibile come dimostrano gli atti comunali di questi mesi, il polmone di stoccaggio ed arrivare con il supporto finanziario della regione e del Governo nazionale a realizzare gli approdi a sud spostando il traffico fuori e lontano dal centro abitato. Siamo felici di lavorare per il bene della città. Stiamo avviando progetti che vengono contestati per gelosie politiche, ma che daranno un ritorno importante in termini di vivibilità e sviluppo della città non appena questi progetti saranno iniziati e terminati. Come ogni progetto, ci vuole del tempo, ma noi stiamo lavorando per non perdere tempo e dare risposte a tutti”. Esistono chiacchiere e verità scritte nere su bianco e quello che l’amministrazione Siclari sta tentando di portare a termine e un progetto che va ben oltre una convenzione ma che guarda, invece, al futuro della città finalmente libera dal traffico nel centro cittadino.