Autorità portuale dello Stretto, Siciliani Liberi: “Messina ha bisogno del Porto Franco”

Foto StrettoWeb / Salvatore Dato

Siciliani Liberi: “Messina potrà riconquistare la sua centralità solo tramite un incremento di risorse e poteri all’Ente Porto”

“In merito all’approvazione dell’emendamento per l’istituzione di un ente unico per Messina, Milazzo, Reggio Calabria e Villa San Giovanni, la cosiddetta Autorità Portuale dello Stretto, rimaniamo delusi (ma non sorpresi), nel constatare i proclami entusiastici dei portavoce del Movimento 5 Stelle, compresi quelli eletti nel distretto di Messina”– è quanto dichiara il movimento Siciliani Liberi di Messina, che prosegue:

L’accorpamento dell’autorità portuale messinese con quelle di Reggio e Villa San Giovanni rappresenta la chiara volontà di rendere la Città dello Stretto ancora una volta marginale e di privare Messina e i messinesi del sacrosanto diritto, mai concesso, di vedere attuato il Porto Franco”.

Per Siciliani Liberi: “Queste politiche, unite al massacro perpetuato da anni ai danni dell’Ente Porto sono un segnale chiaro della volontà politica di portare al collasso una delle antiche capitali di Sicilia, volontà che a quanto pare coinvolge appieno tutte le compagini politiche italiane, sempre pronte a rendere subalterni gli interessi politici ed economici dei Siciliani a centri di potere della penisola.

L’istituzione dell’ente unico resta una soluzione meno dolorosa rispetto all’ipotesi di un paventato accorpamento a Gioia Tauro, ma il provvedimento va comunque a snaturare l’indole di Messina, che per secoli è stata Porta della Sicilia, con un ruolo centrale nel commercio marittimo internazionale.

Messina- conclude la nota– potrà riconquistare la sua centralità solo tramite un incremento di risorse e poteri all’Ente Porto, unica autorità che, se adeguatamente armata e servita, potrà ricreare le condizioni per un programmatico rilancio dell’economia portuale e marittima nel nostro territorio”.