Tasporto disabili a Bagnara Calabra, Ruggiero: “La mia indennità per garantire il servizio”

L’assessore ha concluso un accordo con l’associazione Agess grazie al quale il comune di Bagnara Calabra avrà in comodato d’uso gratuito il mezzo di trasporto idoneo per accompagnare gli alunni disabili a scuola

Dopo aver visto sfumare quattro gare andate deserte, l’amministrazione comunale di Bagnara grazie alla spinta dell’assessore al welfare Silvana Ruggiero ha deciso di non arrendersi e di superare ogni ostacolo pur di garantire il fondamentale servizio del trasporto scolastico dei bambini disabili. L’assessore ha concluso un accordo con l’associazione Agess grazie al quale il comune avrà in comodato d’uso gratuito il mezzo di trasporto idoneo per accompagnare gli alunni disabili a scuola. Una concessione che in parte risolve una grave carenza ma che ha messo nuovamente in luce le difficoltà economiche che l’ente è costretto a vivere a causa del dissesto finanziario. Ma la tenacia che da sempre contraddistingue l’operato della Ruggiero ha fatto si che dalla difficoltà scaturisse un gesto che vuole essere d’esempio. Infatti, senza aver mai usato slogan elettorali per accaparrare voti, nel momento di necessità l’assessore Ruggiero ha deciso di impiegare la sua indennità da assessore per coprire i costi vivi e permettere così al servizio di trasporto per gli alunni disabili di entrare in funzione fin da subito.

“Resto fermamente convinta che il bene vada fatto in silenzio ma, dopo questa necessaria premessa, da amministratore credo di compiere un atto dovuto nei confronti dei cittadini. Aver deciso di mettere a disposizione la mia indennità per coprire i costi giornalieri come benzina e ordinaria manutenzione dello scuolabus concesso gratuitamente dall’Agess, è un modo per garantire un servizio essenziale. Solo partendo dall’esempio di chi amministra la nostra bella Bagnara può cambiare rotta. È una goccia nell’oceano ne sono consapevole perché la disastrosa condizione delle casse dell’ente che abbiamo trovato al nostro insediamento ci ha messo spesso di fronte a scelte difficili e obbligate e so che nessuno della squadra, il sindaco Gregorio Frosina, ha mai tentennato a mettere mano alla propria indennità quando necessario. Siamo all’inizio di una salita ripidissima ma sono certa che con l’entusiasmo che non è mai mancato e con la collaborazione di associazioni e realtà cittadine possiamo fare tanto per vedere finalmente garantiti i diritti, in primis, di chi ha più bisogno. Abbattere le distanze e le barriere e consentire ai nostri ragazzi disabili di andare a scuola senza dover compiere peripezie è una battaglia di civiltà che deve vederci tutti protagonisti. Chiunque di fronte alla quarta gara andata deserta avrebbe desistito ma noi no e oggi, grazie soprattutto al contributo dell’Agess, diamo questo grande segnale di civiltà a chi pensa che amministrare sia semplice. A parole forse si ma nei fatti, e nelle condizioni in cui verte il Comune di Bagnara, è una lotta continua e il mio impegno sarà quello di non mollare”.

Un esempio che va oltre le parole e che consentirà oggi stesso l’avvio di un servizio fondamentale che non può attendere i tempi necessari per l’espletamento di una nuova gara, infatti, la convenzione durerà fino all’arrivo dello scuolabus che verrà affidato con procedura diretta.