Reggio Calabria: “inizia dagli Uffici del Genio Civile la campagna elettorale del sindaco Giuseppe Falcomatà”

sindaco falcomatà Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

Il M.A.P. su Falcomatà: “con l’acqua ormai alla gola, si aggrappa a tutto pur di apparire operativo”

sindaco falcomatà

Foto StrettoWeb / Simone Pizzi

“Il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha incontrato ieri mattina, presso gli uffici del Genio Civile di Reggio Calabria, l’Architetto Caterina Loddo, Dirigente del Settore 4 – “Vigilanza normativa tecnica sulle costruzioni e Supporto Tecnico – Area Meridionale” (Sede RC).  Accompagnato dal Consigliere delegato ai Rapporti con la Regione Calabria Rocco Albanese, il Sindaco, è stato ricevuto (a seguito della catastrofica iniziativa “Fitti zero” del Vicepresidente della Regione Calabria Antonio Viscomi) nella stanza del protocollo, unico locale della struttura che permette di ricevere nel rispetto della privacy e della riservatezza le Autorità”. Lo afferma in una nota il Movimento Autonomo Popolare.

“La visita lampo di Falcomatà è stata effettuata per sollecitare le autorizzazioni delle diverse opere pubbliche da realizzare sul territorio cittadino e metropolitano, a cominciare da infrastrutture strategiche come la condotta di bypass della diga sul Menta, la strada a scorrimento veloce Gallico Gambarie, il prolungamento nord del Lungomare Falcomatà verso il porto, il Parco Lineare Sud con l’adiacente ponte di collegamento sul Torrente Calopinace. Tutte opere che la politica cavalca in occasione delle tornate elettorali e che poi regolarmente dimentica o strumentalizza nelle varie circostanze, vedi strada di Santa Venere”.

Toccata e fuga del Sindaco. Contrariamente a quanto dichiarato nel comunicato stampa trasmesso ieri alle testate giornalistiche; la visita di Falcomatà presso gli Uffici del Genio Civile, si è limitata a un rapido colloquio con la Dirigente del Settore regionale Arch. Caterina Loddo e, a una foto di rito. Altro che visita agli Uffici e ringraziamenti al personale. Al termine dell’incontro, il primo Cittadino (alla Renzi) ha guadagnato la porta d’uscita ed è scappato via, con grande destrezza, senza che nessuno ( tranne gli addetti alla portineria)  si accorgesse della sua presenza. Tutto sommato, per i politicanti, l’importante è apparire sui media!! “