Messinambiente, Cardile e Gennaro: “Avanti con il nuovo servizio di gestione, non ci sono più alibi”

I consiglieri PD sul salvataggio di Messinambiente: “Continueremo a vigilare affinché la nuova società diventi operativa al più presto”

messinambienteApprendiamo con soddisfazione che la proposta di Concordato preventivo avanzata per salvare dal fallimento Messinambiente è stata valutata positivamente dal Tribunale di Messina, grazie anche alla votazione della proposta di delibera con cui il Consiglio comunale ha garantito la copertura finanziaria di una parte della massa debitoria della Società. La scelta di votare favorevolmente tale atto è stata determinata, come sempre, dal forte senso di responsabilità nei confronti della città. Riteniamo, infatti, che sia possibile interpretare il ruolo di forza di opposizione all’attuale Amministrazione Accorinti, sulla quale resta il giudizio fortemente negativo, con spirito costruttivo e senza mettere in secondo piano l’interesse dei messinesi. Diversamente, si rischia di essere vittima del preconcetto politico, che immobilizza l’azione amministrativa e non consente di produrre nulla di utile per la cittadinanza. Adesso l’Amministrazione non ha più alibi. E’ il momento di completare il percorso intrapreso già da mesi per giungere ad un nuovo servizio di gestione dei rifiuti, più efficiente ed economico per i cittadini. Continueremo a vigilare con attenzione affinché la nuova società Messinaservizi Bene Comune S.p.a. diventi realmente operativa e al più presto si consenta l’auspicato trasferimento alle proprie dipendenze di tutti i lavoratori fino ad oggi impiegati da Messinambiente“- scrivono in una nota i consiglieri comunali del PD Claudio Cardile e Gaetano Gennaro.