Fibra Ottica a Reggio Calabria: Eremo e Via Madonna Di Fatima ancora senza connessione veloce

Alcune zone della città di Reggio Calabria come per esempio l’Eremo e la Via Madonna di Fatima non possono usufruire della connessione in Fibra Ottica

fibra-otticaSono passati poco più di tre anni da quando la rete in fibra ottica a Reggo Calabria è entrata in funzione. Dopo anni in cui ci si doveva accontentare della classica connessione Adsl che nelle zone più vicine alle centrali di trasmissione raggiungeva una velocità soddisfacente, mentre pian piano che ci si allontanava da queste, la velocità di internet diminuiva sostanzialmente; dal 2014 anche la città sta usufruendo del cablaggio in fibra ottica, che oltre a raggiungere la città, si è molto esteso anche nelle zone di provincia e rurali, nell’ottica del piano Strategico di Sviluppo della Banda Larga.

Purtroppo dopo mesi di lavori, che hanno interessato sia le vie cittadine, sia gli armadi di strada gestiti dalle compagnie telefoniche, ci sono alcuni quartieri della città, molto popolosi come l’Eremo e la Via Madonna di Fatima (dove sono state costruite le palazzine popolari per gli abitanti del quartiere San Giovannello) che ancora non possono usufruire della connessione in Fibra Ottica. Queste zone risultano attualmente disagiate in quanto sono le più distanti rispetto alla centrale Telecom di riferimento (situata in via Reggio Campi), quindi la connessione in alcune abitazioni non raggiunge neanche i 3 Mega, che di questi tempi, con la tecnologia che ormai ognuno si ritrova in casa, è veramente insufficiente.

Sono tre gli armadi di strada Tim (1124, 1126, 1127), ricadenti sul suddetto territorio che ancora non sono stati convertiti per il servizio di fibra ottica base (la tecnologia FTTC), nonostante gli stessi siano stati predisposti per la fibra, ma ancora sprovvisti di DSLAM (la cabina che viene aggiunta sopra quella esistente per trasmettere il segnale in fibra nelle case).

Tutto ciò non si spiega, anche perché in altre zone della città si è già molto avanti: non solo si è fatto l’upgrade dei cabinet da 100 a 200 Mega, ma molte abitazioni sono già raggiunte dalla tecnologia FTTH, che permette di ricevere il cavo di fibra ottica direttamente nell’edificio e di raggiungere velocità fino ad 1 Gigabit. Con questa nota si spera che anche queste zone nel più breve tempo possibile possano navigare alla stessa velocità delle altre località cittadine.

A proposito di disservizi internet, ricordiamo che da pochi giorni è attivo nel territorio reggino l’innovativo servizio StrettoNet, che fornisce internet tramite frequenze radio in modo veloce, affidabile, sicuro e conveniente. Qui tutte le info