Lavoro: “sgravi al 100% per i giovani al Sud”

lavoroNon pensiamo di arrivare al 100% di sgravi per le assunzioni dei giovani su scala nazionale, pur avendo messo l’emergenza occupazionale dei giovani e la condizione dei neet al primo posto dell’azione del governo. Per i giovani del Sud, pero’, stiamo lavorando per garantire la decontribuzione al 100%, considerato che in quest’area del Paese c’e’ ancora molto da fare“. Lo afferma il ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti, in un’intervista al Mattino. “Il problema delle risorse c’e’ ma noi abbiamo la determinazione giusta per superarlo. Un sussidio per restare a casa non serve, i giovani vogliono lavorare e noi dobbiamo rispondere a questa loro sacrosanta esigenza“, dice De Vincenti. Nella prossima legge di bilancio ci sara’ un “probabile aumento delle risorse destinate al credito di imposta per gli investimenti nel Sud“, dichiara il ministro. In merito alle Zone economiche speciali, “rispetteremo la scadenza. Saranno emanati i decreti che permetteranno alla Campania e alla Calabria di essere le prime regioni ad attuare le Zes“, assicura De Vincenti. Quanto alla riserva del 34% al Sud della spesa ordinaria dei ministeri, l’attuazione dovrebbe avvenire nel 2018.