Reggio Calabria, file estenuanti per la scelta del medico di base e del pediatra. Movimento Nazionale per la Sovranità: “la Direzione dell’ASP 5 intervenga”

reggio calabria dall'alto panorama“La situazione a dir poco insostenibile che vede quotidianamente coinvolta la popolazione Reggina che, per la scelta o la revoca del medico di base e del pediatra di libera scelta, è obbligata a lunghissime e spesso improduttive attese, ci costringe ad intervenire con questo comunicato finalizzato a sollecitare le autorità preposte, perché pongano fine a questa vecchia, inadeguata e probabilmente anche illegittima metodica, che prevede per l’accesso all’attivazione di un diritto del cittadino, una estenuante “fila” dalle prime ore del mattino per accaparrarsi un biglietto (come al supermercato!) che dia loro la possibilità di rientrare nella 40° posizione che consente di accedere allo sportello del servizio. Noi del Movimento Nazionale per la Sovranità, attenti alle problematiche dei cittadini protestiamo con forza contro questa restrizione dei diritti sanciti costituzionalmente e attendiamo che la Direzione dell’ASP 5 di Reggio Calabria intervenga immediatamente per far rispettare la disposizione di servizio emanata dalla stessa direzione oltre un mese addietro e che prevedeva l’erogazione di tale prestazione in tutti i Poliambulatori della città compreso il Polo Sud“- scrive in una nota il Movimento Nazionale per la Sovranità Reggio Calabria .