Vibo Valentia: concluso con successo il primo corso per Saldatore Specializzato

Concluso con successo a Vibo Valentia il primo corso per Saldatore Specializzato

saldatore specializzatoSi è concluso con successo, il primo corso per “Saldatore Specializzato” tenutosi a Vibo Valentia, grazie alla sinergia tra Virtus Lab, la Diocesi di Mileto e l’amministrazione comunale. Dedicato al settore della saldatura, il percorso formativo ha formato 15 giovani volenterosi in un ambito che necessita sempre più fortemente di figure professionali specializzate. Capita infatti, troppo spesso, che imprenditori locali siano costretti a frenare lo sviluppo commerciale a causa di mancanza di risorse umane esperte, in grado di soddisfare altri ordini. Il corso formativo, promosso dalla Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, insieme alla sezione Ucid di Vibo Valentia, con il supporto organizzativo di Virtus Lab, Itacal Srl e con il patrocinio dell’assessorato alle Politiche giovanili del Comune di Vibo Valentia, risponde alle necessità occupazionali del territorio e si conferma un’eccellenza, tanto che molti dei partecipanti, sono stati contattati da importanti aziende del settore per essere inseriti nel proprio organico, fin da subito. Francesco Augurusa, Presidente di Virtus Lab e segretario generale UCID dichiara: “La formazione universitaria è vocata a creare figure di alto profilo ma meno assorbili dal mercato, soprattutto nel Mezzogiorno. I “super-tecnici” come quelli formati dai corsi specializzanti, hanno invece prospettive concrete agevolando lo sviluppo stesso del tessuto produttivo altrimenti frenato.” E prosegue affermando che tale percorso formativo ha l’obiettivo di accendere i riflettori su una figura professionale difficile da reperire sul mercato con adeguate qualifiche ed esperienza, mettendo in contatto domanda e offerta di lavoro tra operai specializzati ed aziende alla ricerca di personale”.

I 15 corsisti, in seguito ad una formazione di 240 ore di cui 60 di lezioni teoriche e soft skills e altre 180 di lezioni pratiche in officina, hanno concluso il percorso dando prova alle loro abilitá di saldatura nei tre diversi processi e sostenendo davanti ad un esaminatore dell’Istituto Nazionale della Saldatura l’esame di qualifica. L’intera classe ha ottenuto la certification di saldatura a filo (GMAW), a elettrodo (SMAW). Augurusa, entusiasta di tale risultato evidenzia:  “Per vincere la sfida della disoccupazione si deve puntare su professionisti in grado di promuoverne la qualità. Il successo dell’avvio di tali iniziative sta nel rispondere alle esigenze reali espresse dal comparto produttivo, e soprattutto al concreto ed elevato placement di quanti hanno seguito il percorso”. Francesco Silvaggio, tutor del corso, afferma: “in prima linea fin dal primo giorno, sono cosciente che tali iniziative riscuotono forte interesse, alla selezione hanno partecipato infatti centinaia di giovani provenienti da tutta la Calabria. Grazie ad un adeguato orientamento sono ormai certo che i giovani con forte propensione alla praticitá, se volenterosi e valevoli, possono conquistare una valida posizione professionale e soddisfazione personale.” Grazie alla perseveranza del vescovo, monsignor Luigi Renzo, che ha sostenuto da sempre un concreto approccio esperienziale, altre iniziative di questo peso valoriale non tarderanno a riproporsi. Intenzione, questa, condivisa dall’assessore alle Politiche giovanili di Vibo, Silvia Lara Riga: “Abbiamo apprezzato moltissimo la metodologia di empowerment proposta da Virtus Lab che consente ai giovani di avere concrete basi di nozioni pratiche a supporto delle informazioni ‘astratte’ acquisite in aula”. Virtus Lab prevede ad ottobre nuove offerte formative tra cui “Officina dei talenti” con profilo in uscita di operatore tornio a controllo numerico, “Digital Media Manager” per figure specializzate nell’attività di social media marketing management, di strategia e operatività del team Social, e ancora “Front Office Manager” fortemente richiesto dalle strutture ricettive dl comparto turistico locale.