Reggio Calabria, emergenza incendi: il Prefetto richiede l’intervento dell’Esercito

Reggio Calabria, emergenza incendi: il Prefetto di Bari richiede l’intervento dell’Esercito

reggio calabria incendio vito (6)Reggio Calabria, emergenza incendi - Come noto, dal pomeriggio dello scorso 9 luglio, è stata attivata  dal Prefetto Michele di Bari, presso questo Palazzo del Governo, l’Unità di crisi per coordinare le attività volte a fronteggiare l’emergenza incendi che sta interessando questo territorio provinciale. Numerosi e vasti sono stati i fronti di fuoco divampati  e, in alcuni casi, si è assistito ad una riattivazione degli incendi già oggetto di intervento. Alla luce di quanto emerso dal tavolo dell’Unità di crisi, il Prefetto, attesa la necessità di ulteriori forze a supporto delle componenti del Sistema di protezione civile, ha richiesto l’intervento dell’Esercito, volto a garantire un efficace presidio del territorio anche ai fini di effettuare una preventiva evacuazione di persone. Immediata la disponibilità della predetta Forza armata che già dalla mattinata odierna ha partecipato all’Unità di crisi mediante un Ufficiale di collegamento  per il coordinamento delle attività dei Militari del 5° Reggimento Fanteria “Aosta” della omonima Brigata Meccanizzata di stanza a Messina che già dal pomeriggio saranno presenti  sullo Zomaro. In diversi casi  si è dovuto procedere in via precauzionale all’allontanamento dei residenti, atteso che le fiamme avevano lambito le abitazioni. La scorsa notte, intorno alle ore 22,00, due persone anziane, rimaste bloccate nella propria abitazione a causa di un incendio in località Pisteria nel comune di Condofuri, sono state tratte in salvo e altre sette persone sono state fatte allontanare in via prudenziale. L’Unità di crisi continuerà ad operare  H24, considerato il persistere delle criticità.