Puli-AMO Messina, ORAdesign e il maestro Anastasi presentano “la Metamorfosi di Colapesce”

Puli-AMO Messina, ORAdesign e il Maestro Anastasi presentano la riqualificazione del tronco mozzato con ”la Metamorfosi di Colapesce”

davDopo cinque sessioni di scultura, volge al termine la riqualificazione del tronco mozzato a seguito del piano abbattimento alberi, sito all’interno dell’area archeologica di Largo San Giacomo. Dal vetusto aspetto, il ceppo ha mutato di forma per trasformarsi in una nuova veste, sapientemente incisa dal maestro del legno Salvatore Anastasi. Il risultato è un’opera unica in Italia, similare all’esperienza romana di Andrea Gandini. Una scultura in legno, il cui soggetto (la metamorfosi di Colapesce) richiama fortemente la sorte stessa del tronco, che da mero residuo di un albero malato trasmuta in opera d’arte dalle incredibili suggestioni.
Alla manifestazione interverranno:
- I ragazzi di Puli-AMO Messina per i saluti di rito, quali attuali custodi dell’area archeologica di Largo San Giacomo, ove è ubicata l’opera scultorea “La Metamorfosi di Colapesce”.
- I ragazzi di ORADesign, che hanno co-organizzato l’iniziativa, quale startup che crea arredi d’arte e design con materiali di consumo.
- Il maestro del legno Salvatore Anastasi, che darà la propria interpretazione personale dell’opera da lui concepita e realizzata.
- Il professore e sociologo urbano Pier Paolo Zampieri, che ci accompagnerà in un entusiasmante viaggio tra Street art e gli odierni fenomeni di rigenerazione urbana in città.
- Lo storico e critico d’arte Mosè Previti, che analizzerà l’opera scultorea di Largo San Giacomo, in relazione alla ricca tradizione mitologica “Strettese” cui il maestro Anastasi ha tratto ispirazione.
- Il poeta Francesco Rigano, che allieterà il pubblico presente decantando una lirica, appositamente composta ispirandosi all’opera scultorea del maestro.
- L’assessore alla cultura Federico Alagna, che esprimerà come la creazione di simili opere nel contesto urbano possano essere arricchenti per un’intera comunità e fonte di ispirazione per iniziative cittadine analoghe.
Al termine della manifestazione, verrà infine inaugurato il nuovo impianto di illuminazione del tronco, alimentato ad energia solare.