‘Ndrangheta, tutti i dettagli sull’arresto del super latitante Giuseppe Giorgi: si nascondeva in un bunker sopra il camino di casa [FOTO]

‘Ndrangheta, arrestato a San Luca il latitante Giuseppe Giorgi detto “u capra”: era tra i più pericolosi d’Italia, si nascondeva da 23 anni

carabinieri notteEra nascosto in un piccolo bunker ricavato sopra il camino della sua abitazione, a San Luca, Giuseppe Giorgi, il latitante catturato stamani dai carabinieri. I carabinieri già da alcuni giorni avevano il sospetto che il latitante si trovasse nella sua abitazione e la notte scorsa, dopo che ulteriori elementi hanno rafforzato la convinzione della sua presenza, i militari, verso le 3.30 sono entrati ed hanno iniziato la perquisizione. Dopo circa 5 ore di lavoro, quando i carabinieri hanno cominciato a rompere le pareti alla ricerca del rifugio, Giorgi si è fatto sentire. I carabinieri hanno dovuto lavorare ulteriormente perchè si era bloccato il congegno che consentiva l’apertura, attraverso lo spostamento di una pietra del pavimento. Una volta sistemato il dispositivo il ricercato e’ uscito e si e’ fatto ammanettare. Il bunker era di piccole dimensioni e serviva soltanto per sfuggire ai controlli in caso di perquisizione.