Calabria, l’Assessore Roccisano ha preso parte alla conclusione del Progetto “Sorrisi”

sorrisi1Cento piccoli studenti delle scuole primarie, in rappresentanza delle cinque province calabresi, sono stati i protagonisti della conferenza stampa di conclusione del progetto “Sorrisi”, che si è tenuta stamani nella Cittadella regionale a Catanzaro, promossa dall’Assessorato regionale alla Pubblica Istruzione e dall’associazione Fantàsia. Durante l’iniziativa, a cui ha preso parte  l’Assessore regionale alla Pubblica Istruzione, Federica Roccisano, sono state proiettate su uno schermo gigante della Sala Verde le cinque storie scritte e animate dagli studenti: “L’orologio spazio tempo”, “La penna magica di Francesca”, “Nella vecchia casa dei Vavalà”, “Perchè mi abbracci?” e “Francy, lo scultore di Pusol”. Un lavoro di laboratorio complesso – hanno raccontato i responsabili dell’Associazione Fantàsia che hanno curato il progetto -, scandito da una prima fase relativa alla creazione delle storie, da una seconda legata prevalentemente alla rappresentazione in disegni e infine dal passaggio conclusivo con il doppiaggio audio. Il progetto – hanno spiegato ancora i professionisti dell’Associazione – ha visto, in questa quarta edizione di “Sorrisi”, per la prima volta il coinvolgimento di cinque classi composte da cento bambini di otto e nove anni. Insieme hanno creato e intrecciato le cinque storie in uno straordinario narrato ricco di sorprese e colpi di scena”. Durante l’inizativa alcuni studenti hanno anche doppiato alcune parti delle storie in presa diretta con grande tecnica e professionalità. “Oggi impariamo da voi bimbi – ha detto emozionata l’Assessore Roccisano – perché avete fatto rete, lo avete fatto bene, realizzando un prodotto creativo e in grado di emozionare. Siamo noi grandi oggi che prendiamo esempio da voi ed è bello che proprio mentre stamattina il Ministro alla Pubblica Istruzione Fedeli ricorda la figura storica di Don Milani, qui dalla Calabria, presentiamo un progetto che ci dà speranza e fa comprendere quanto sia prezioso per lo sviluppo dei nostri territori una scuola in grado di coinvolgere appieno gli studenti, stimolandoli e  indirizzandoli verso percorsi di legalità ed emozioni positive. Dobbiamo andare avanti su questa strada, e soprattutto andare oltre agli steccati”, ha concluso l’Assessore Roccisano. Il progetto 2017 “Sorrisi” è stato realizzato dai bimbi e dalle maestre dell’Istituto Comprensivo Statale “Giovanni Falcone-Paolo Borsellino” di Caulonia, dell’Istituto Comprensivo “Don G. Maraziti” di Marcellinara, dell’Istituto Comprensivo Statale “A. Tedeschi” di Serra San Bruno, dell’Istituto Comprensivo statale- Rogliano e dell’Istituto Comprensivo Statale “Abate Fabio Di Bona” di Cutro.