Reggio Calabria, Pizzimenti sull’Aeroporto dello Stretto

Foto_Catania_Calcio_in_partenza_da_aeroporto_dello_stretto“La preannunciata volontà della compagnia area nazionale di abbandonare l’aeroporto dello stretto è ormai l’argomento che sta creando non poche preoccupazioni“. E’ quanto afferma in una nota Antonio Pizzimenti, capogruppo di Forza Italia al comune di Reggio Calabria. “Anzichè pensare a politiche di rilancio del territorio, si deve continuamente lottare per difendere lo stesso, sia dai diritti negati, sia dai continui bistrattamenti che ci riserva il governo centrale. Intanto, l’assenza di collegamenti aerei da e per Reggio Calabria con centri come Roma e Milano porterebbe ad un epilogo devastante per la nostra comunità non solo per quanto riguarda il tanto auspicato sviluppo turistico e quindi economico del territorio reggino, ma anche e soprattutto andrebbe a penalizzare tutti coloro i quali devono raggiungere altre città del territorio nazionale per usufruire di prestazioni sanitarie che alle nostre latitudini risultano inesistenti, inoltre penalizzerebbe tutti i giovani che studiano in atenei fuori regione e che si vedono sempre più lontani dai loro luoghi di origine e  dalle proprie famiglie, un vero e proprio isolamento!Ormai i Reggini non credono più alle rassicurazioni da parte delle istituzioni che amministrano non solo la nostra città ma anche Regione e Governo nazionale che nulla hanno fatto a tal proposito.Il Sindaco Falcomatà dovrebbe alzare i toni, mettersi la fascia Tricolore e andare nelle sede opportune a battere i pugni, chiedendo che venga presa in considerazione la possibilità di inserire il territorio reggino nella continuità territoriale per quanto riguarda le problematiche afferenti ai trasporti, si tratta di un vantaggio a 360 gradi perché da una parte va ad incentivare le compagnie aeree e dall’altra va ad incidere significativamente sul costo del biglietto, magari accompagnato dal governatore Oliverio e dal Ministro Del Rio che tanto aveva promesso insieme all’ex premier Renzi durante la campagna referendaria. Ritengo indispensabile, conclude Pizzimenti, che ognuno debba fare il massimo sforzo in base alle proprie competenze, al fine di tutelare e rilanciare lo sviluppo dell’aeroporto dello stretto nell’interesse di tutta la comunità.