Reggio Calabria, incendiata la scuola di Santa Venere: lo sdegno del presidente della commissione politiche giovanili

scuola-santa-venere-bruciata-4“È con sgomento che stamane abbiamo appreso la notizia dell’incendio, a pochi giorni dalla consegna dei lavori, dell’asilo di Santa Venere. L’incendio doloso è una delle azioni più basse, infime e vigliacche che la mente umana possa partorire, diviene ancora più bassa se perpetrata nei confronti di un bene comune, folle se il bene in oggetto è un asilo. Non è solo un danneggiamento materiale, è un’azione deplorevole che danneggia un bene destinato ai bambini e questo accresce la barbarie del gesto, intollerabile ed inaccettabile. A nome mio, del Vice Presidente e di tutta la Commissione Politiche Giovanili che ho l’onore di presiedere, sentiamo di esprimere il totale disprezzo verso tale avvenimento. Siamo vicini ai bambini ed alle famiglie di Santa Venere che in questo momento subiscono, oltre al danno, la delusione per quanto accaduto. L’Amministrazione Comunale tutta, lavora quotidianamente e con sacrificio per la crescita della nostra città ed ha mostrato particolare attenzione alle periferie, specie alla comunità di Santa Venere. Il percorso intrapreso non sarà di certo fermato dall’inciviltà e dalla grettezza d’animo”. E’ quanto scrive in una nota il presidente della commissione politiche giovanili, Marcantonio Malara.