Giornata Mondiale della Prematurità a Reggio Calabria: nell’occasione sarà illuminato di viola Palazzo Piacentini

locandina-giornata-mondiale-prematurita-2016-a-reggio-1In occasione della Giornata Mondiale della Prematurità, associazioni di genitori e istituzioni pubbliche, in tutto il mondo, rendono omaggio ai bambini nati troppo presto, o con patologie tali da richiedere il ricovero alla nascita. Il 17 novembre di ogni anno si svolgono attività ed eventi per attirare congiuntamente l’attenzione sulle nascite pretermine e sulle complicazioni e rischi che questa situazione può comportare. La comunità della Giornata Mondiale della Prematurità, propone anche nel 2016 di illuminare di viola edifici, monumenti e luoghi storici, in molti continenti, per comunicare che il mondo rimane unito per la salute dei nostri piccoli neonati. L’Associazione per la Neonatologia Eracle di Reggio Calabria, associata di Vivere Onlus Coordinamento Nazionale delle Associazioni per la Neonatologia e di EFCNI European Foundation for the Care of Newborn Infants, in collaborazione con il Museo Nazionale della Magna Grecia e con il Comune di Reggio Calabria, aderirà all’iniziativa illuminando di viola – dalle 17 alle 22 – uno dei simboli maggiormente rappresentativi della nostra città: Palazzo Piacentini. Anche Reggio Calabria, quindi, offrirà il suo messaggio di divulgazione della cultura della vita e il nostro Museo farà parte dei più famosi edifici del mondo, che già da anni aderiscono all’iniziativa, per attirare l’attenzione dell’opinione pubblica, affinché vengano messe in atto le misure più idonee perché ogni bambino che nasce prematuro a Reggio Calabria, in Italia, in Europa e nel mondo, possa avere la possibilità di vivere una vita felice e sana. Il soci di Eracle celebreranno la giornata della prematurità anche con un momento di festa e di riflessione presso il nuovo reparto di neonatologia degli Ospedali Riuniti, alle ore 16, insieme al primario, al personale medico e infermieristico ai volontari e ai genitori dei piccolissimi pazienti, ai rappresentanti delle Istituzioni. Il programma prevede la visita alla “Stanza di Eracle”:un piccolo ma accogliente spazio all’interno degli Ospedali Riuniti, messo a disposizione dalla Direzione Sanitaria, dove i genitori con bimbi ricoverati possono riposare tra un ingresso e l’altro in reparto e trovare occasione di confronto e conforto tra loro e con i volontari. Il servizio di Eracle, infatti, si rivolge soprattutto ai genitori che devono affrontare il ricovero alla nascita dei loro figli, offrendo sia supporto materiale, anche attraverso l’accoglienza in B&B per le famiglie non residenti in città, sia condivisione dell’esperienza che li accomuna, che costituisce sempre un evento traumatico sul piano sia fisico che psicologico. In occasione della giornata mondiale, l’Associazione Eracle donerà – nel ricordo di Andrea – gli arredi per la stanza dell’allattamento ubicata nel nuovo reparto di neonatologia, finalmente collocato sullo stesso piano della ginecologia, dove le famiglie che hanno vissuto l’esperienza di ricovero offriranno una loro testimonianza. L’impegno di Eracle e di tutte le Associazioni del Coordinamento Vivere Onlus, dopo gli eventi organizzati nelle rispettive città, si sposterà il 18 novembre in Parlamento dove sarà presentata la Carta dei Diritti del bambino prematuro.