Scarpelli eletto presidente della Società italiana di neonatologia calabrese

neonato“Gianfranco Scarpelli, direttore Uoc. Neonatologia e Tin e direttore del dipartimento Materno-infantile dell’Azienda ospedaliera di Cosenza e’ stato eletto presidente della Societa’ italiana di neonatologia sezione Calabria durante il congresso nazionale del 12-15 ottobre svoltosi a Napoli”. Lo comunica una nota dell’Azienda ospedaliera di Cosenza. “Certamente questo rappresenta un ulteriore ed importante riconoscimento all’attivita’ svolta dalla Neonatologia di Cosenza nel corso di questi anni in cui sono state date risposte ai bisogni dei neonati con problematiche mediche e chirurgiche provenienti da tutta la regione Calabria. Tutto questo dimostra che – spiega la nota – l’investimento fatto dal direttore generale Achille Gentile e dal direttore sanitario Mario Veltri dell’Azienda ospedaliera di Cosenza in termini di personale medico ed infermieristico, di nuovo assetto organizzativo nonche’ di attrezzature tecnologiche di elevata specializzazione si sta dimostrando alquanto efficace e utile nel garantire le migliori prestazioni ai neonati ed alle mamme della Regione Calabria. Nel dipartimento Materno-infantile il nuovo primario di Ginecologia ed ostetricia, anche grazie al supporto della struttura di Anestesia area Materno-infantile diretta da Pino Pasqua, sta brillantemente eseguendo interventi chirurgici di alta complessita’ risolvendo tante problematiche ginecologiche che finora erano causa di migrazione sanitaria oltre a dare un nuovo assetto organizzativo ed assistenziale che sicuramente fara’ del nostro centro un punto di riferimento Ostetrico-ginecologico di eccellenza per tutta la regione Calabria. Inoltre l’attivita’ della Neonatologia, della Pediatria e della Chirurgia pediatrica diretta da Aceti sta permettendo di ridurre la migrazione sanitaria per tante patologie complesse provenienti da tutta la regione Calabria che sicuramente sarebbero state trattate in centri di altre Regioni , ma che invece hanno trovato una risposte di qualita’ nell’ospedale di Cosenza. Un notevole risultato e’ stato ottenuto anche sulle attivita’ ambulatoriali specialistiche di secondo livello in quanto sono state azzerate le liste d’attesa ed in particolare gli esami di ecocardiografia neonatale e pediatrica che prima avevano tempi di attesa di circa un anno ed ora si eseguono entro 20 giorni con grande soddisfazione dei genitori che riescono a trovare una risposta immediata ai problemi dei loro bambini. Sicuramente – conclude la nota – con la nuova programmazione approvata dalla direzione strategica dell’Azienda ospedaliera di Cosenza che prevede l’acquisto di nuove attrezzature per la Ginecologia e per l’attivazione dei posti letto di Terapia intensiva pediatrica e del lattante fino a 15 chili in modo da dare finalmente una risposta al problema tanto attuale e grave dell’assistenza dei lattanti e dei bambini piu’ grandi che finora vengono trasferiti in altre regioni”.