6 settembre 1943: strage nazista a Rizziconi, la commemorazione di una strage “non più dimenticata”

Germania nazistaLe vittime della strage nazista di Rizziconi, causata dalla rappresaglia feroce ed insensata delle truppe naziste, in ritirata verso il Nord Italia, contro il paese della Piana, sottoposto per ore al fuoco dei cannoni, settantatrè anni dopo, nella primavera del 2016, sono entrate finalmente nella “storia nazionale”, grazie all’impegno dell’ANPI, dell’INSMLI e del Comitato “6 settembre 1943”, presieduto dalla Professoressa Donatella Arcuri. Questo costituisce la novità di maggiore rilievo nell’ambito della commemorazione, organizzata dall’Amministrazione Comunale di Rizziconi, che in occasione del 6 settembre 2016 ha inteso programmare una serie di iniziative che avranno inizio alle ore 17,30 con il raduno in Piazza Municipio, da dove alle 17,45 partirà il corteo che raggiungerà Piazza Caduti “6 settembre 1943”. L’ANPI di Reggio Calabria, che fin dal 2012 aveva dedicato grande attenzione alla strage del ’43, promuovendo il convegno “ Le stragi dimenticate del Sud”, sarà anche quest’anno presente alla commemorazione della strage di Rizziconi, con una delegazione che poserà un mazzo di fiori davanti al monumento sul quale sono scolpiti i nomi delle 17 vittime civili uccise dalla ferocia nazista sul territorio degli alleati fascisti, che nulla obiettarono, abituati ad “obbedir tacendo”.