Catanzaro festeggia Ranieri con un’opera di Affidato

Catanzaro festeggia Ranieri con un’opera di Affidato: cittadinanza onoraria per il tecnico del Leicester

Ranieri (2)E’ culminato con la consegna di un’opera del maestro orafo Michele Affidato, il “Ranieri Day” di Catanzaro. Un bagno di folla martedì 30 giugno ha accolto il tecnico del Leicester a Palazzo De Nobili dove il Consiglio comunale, in seduta straordinaria, gli ha conferito la cittadinanza onoraria. Per il neocampione d’Inghilterra Ranieri, il maestro orafo Michele Affidato ha realizzato un bassorilievo in argento e foglia d’oro su cui è raffigurato lo stemma del Comune di Catanzaro ed inciso il testo del conferimento della cittadinanza onoraria, il tutto contornato da una cornice con  rilievo floreale. L’opera è stata consegnata a Claudio Ranieri da Vanessa Affidato nel corso della grande festa organizzata dalla città di Catanzaro per il tecnico, reduce dalla straordinaria impresa nella Premier League inglese con la squadra del Leicester. “Non mi aspettavo questa accoglienza, sono emozionato!”, ha esclamato Ranieri, che in questi mesi ha spesso paragonato l’equipe che ha condotto in cima al campionato inglese e la squadra del Catanzaro in cui ha militato negli anni Settanta ed Ottanta. Oltre alla squadra anche la città di Catanzaro gli è sempre rimasta nel cuore: “Mi sento un cittadino di Catanzaro, città alla quale sono molto legato per il bel periodo in cui ho militato nella squadra di calcio di questa città. Quella squadra vinceva perché eravamo un gruppo di amici, così lo sono oggi i ragazzi del Leicester”. E ad accogliere Ranieri, in nome di questa amicizia, c’erano anche i suoi vecchi compagni di squadra: da Braca a Banelli passando per Silipo, Improta fino a Palanca. Anche il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo ha sottolineato “il legame che Ranieri ha mantenuto in tutti questi anni con Catanzaro e con i suoi vecchi compagni di squadra. Il suo comportamento, in campo e fuori, é sempre stato improntato a lealtà sportiva e correttezza”, ha concluso Abramo.

Ranieri (1)