Messina, l’ex Ospedale Margherita diventa polo culturale

L’ex Ospedale Margherita di Messina presto tornerà a risplendere grazie all’accordo siglato oggi tra Asp e Regione Sicilia che prevede la realizzazione di un nuovo polo culturale all’interno dello storico edificio

ospedalemargheritaDopo 17 anni di abbandono, l’ex Ospedale Margherita di Messina torna a vivere grazie all’accordo, siglato stamane, tra Asp e Regione Sicilia. L’edificio, che dal lontano 1999 era lasciato nel più totale abbandono, tornerà a ricoprire un ruolo importante per la città, non più in qualità di ospedale ma di polo turistico. L’Assessorato ai Beni Culturati, nella persona di Carlo Vermiglio, insieme al presidente dell’Asp, Gaetano Sirna, hanno reso ufficiale il progetto per cui si è particolarmente battuto negli anni il presidente dell’Ars, Giovanni Ardizzone. L’ex Ospedale Margherita servirà, dunque, a creare un nuovo polo culturale per Messina: all’interno verrà stabilita la sede della Soprintendenza ai Beni Culturali, un padiglione sarà messo a disposizione per la realizzazione del Museo Archeologico e un altro per la sede della biblioteca regionale. La cifra per ristrutturare e ricostruire l’edificio ammonta a 40 milioni di euro che potrebbero essere finanziati dall’Unione Europea.