A Reggio Calabria l’iniziativa “Percorsi di gusto: a cena con Fortunato Aricò” [FOTO]

13_1Un evento unico, di notevole spessore sociale e culturale, ma soprattutto una festa che ha messo insieme l’associazione Attendiamoci Onlus, la Condotta Slow Food Reggio Calabria Area Grecanica, lo chef Fortunato Aricò cuoco dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi. Domenica 19 giugno, presso il Villaggio dei Giovani, bene confiscato alla ‘ndrangheta e riportato a nuova luce, abbiamo partecipato ad un evento dal “sapore” davvero particolare; una giornata ricca di attività: dai laboratori didattici alla scoperta delle produzioni locali, dalla preparazione di pietanze della tradizione culinaria reggina all’organizzazione della cena. Una sorta di “cena sociale” alla quale hanno partecipato un centinaio di persone, il cui contributo economico è stato destinato alla realizzazione di laboratori per i ragazzi che frequentano il Villaggio. Il partecipato laboratorio del mattino, ha visto impegnata la signora Donatella, componente della Comunità Slow Food del grano in Aspromonte, nel trasmettere i propri saperi della “pasta di casa” ai numerosi giovani presenti, insieme hanno preparato maccheroni e cordelle per la cena, risvegliando l’interesse verso il patrimonio della cultura gastronomica delle famiglie del sud. Grazie al puntuale intervento di Cristina Ciccone, fiduciaria di Condotta, si sono creati momenti di riflessione e di approfondimento sui temi cari a Slow Food: la necessità di tutelare la biodiversità, l’importanza di uno sviluppo sostenibile, l’attenzione verso gli “intellettuali della terra” e le loro piccole produzioni, la tutela della nostra salute e quella del pianeta attraverso scelte alimentari consapevoli, i principi della giustizia sociale. E’ stato poi il turno dello chef Fortunato Aricò, cuoco del progetto dell’Alleanza, che ha elaborato ricette legate alla biodiversità del grano e all’utilizzo di alcuni Presìdi calabresi, regalando uno splendido momento di piacere e di condivisione. Sì perché, com’è solito fare Fortunato, affiancato da Giovanni e Davide, ha organizzato il menù e ha cucinato insieme agli entusiasti ragazzi del Villaggio dei Giovani, con loro si è intrattenuto discutendo di stagionalità e delle diverse utilizzazioni delle farine in cucina. Con il contributo della Comunità del grano in Aspromonte e della Comunità dei cibi della memoria storica dell’Area Grecanica, il gruppo ha preparato il pane e lo ha cotto nel forno a legna, la lestopitta, le polpette e i peperoni ripieni, gli involtini di zucchina e la peperonata. Percorsi di gusto: a cena con Fortunato Aricò, al centro di aggregazione giovanile Villaggio dei Giovani, è stata una interessante esperienza caratterizzata dallo spirito di fare rete; un incontro di conoscenza reciproca e di sana convivialità che fa di ogni incontro Slow Food, una preziosa occasione di crescita e condivisione.