Rotatoria per Motta S.G., l’ANAS accoglie le segnalazioni delle associazioni e valuterà la fattibilità di ulteriori interventi

Rotatoria per Motta SG (2)“In merito alle verifiche tecniche richieste dalle scriventi associazioni alla rotatoria per Motta San Giovanni, l’ANAS con nota dello scorso 19 maggio, ci comunica: Si accusa ricevuta alla nota del 5 maggio 2015 di codeste spettabili Associazioni relativa alla replica alla compartimentale del 28 aprile 2016 inerente l’incidente verificatosi presso la rotatoria di Motta SG e si ringrazia per le segnalazioni in esse contenute. Si comunica altresì che le stesse saranno prese in considerazione, così come avvenuto in numerose occasioni, al fine di effettuare le necessarie valutazioni tecniche del caso sulla fattibilità di ulteriori interventi, nonché le verifiche sullo stato dei luoghi e sulla natura degli accessi ivi presenti. Infine si precisa che invero la nuova conformazione ha allontanato verso mare, in senso trasversale alla Ss 106, la corsia di transito in Direzione TA-RC dalle zone abitate citate. Si ringrazia per l’attenzione concessa”, scrivono in una nota Vincenzo Crea e Gaetano Pace, rispettivamente referente unico dell’Ancadic Onlus e Presidente dell’associazione “Amici di Raffaele Caserta”.

Abbiamo sempre apprezzato -proseguono- e dato atto pubblicamente non solo dell’attenzione che l’ANAS ha prestato alle numerose segnalazioni delle scriventi associazioni, ma anche di aver certificato, rischi, pericoli e criticità da noi rappresentate. Ed è proprio questo il fatto grave ovvero che nonostante le certificazioni dei competenti funzionari dell’ANAS nulla è cambiato. La salute, l’incolumità pubblica e privata e la circolazione stradale continuano ad essere esposti al pericolo e non sappiamo il perché. Mancano i finanziamenti o cosa?. In merito l’ANAS e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti non hanno fornito motivazioni. Non mettiamo in dubbio quanto riferito dall’ANAS ovvero che la nuova conformazione abbia allontanato verso mare, in senso trasversale alla Ss 106, la corsia di transito in Direzione TA-RC dalle zone abitate citate, evidentemente gli elaborati progettuali questo dicono, di fatto però non è così. Le auto transitano a poco più di un metro dal cancello di accesso all’attività commerciale. Chiunque lo può riscontrare, basta recarsi sul posto. Sulla problematica abbiamo interessato il responsabile dell’Ufficio tecnico del Comune di Motta Sg, trasmettendo le note pervenute dall’ANAS, acchè voglia, quale tecnico competente del Comune di Motta SG, attivarsi in sinergia con la precitata Azienda per la soluzione dei pericoli e delle criticità presso la rotatoria per Motta SG”, concludono.