Migranti distruggono centro accoglienza della provincia per essere trasferiti a Messina

A Fondachelli Fantina, in provincia di Messina, in un centro di accoglienza un gruppo di migranti si è ribellato distruggendo parte dell’arredo delle camere, in quanto volevano essere trasferiti in città. Nemmeno l’arrivo degli agenti è riuscito a fermarli

Naufragio: sporcizia e stracci,ecco Centro LampedusaIn un centro di prima accoglienza a Fondachelli Fantina, ieri un gruppo di 38 migranti minorenni hanno iniziato a ribellarsi contro gli operatori in quanto volevano essere trasferiti a Messina. Diversi gli arredi delle camere distrutti. Non potendo entrare all’interno della camerate, gli operatori hanno chiamato gli agenti di Polizia e Carabinieri che hanno cercato di placare gli animi, ma non c’è stato nulla da fare. I migranti hanno iniziato a calmarsi solo quando la prefettura ha acconsentito al trasferimento a Messina. In serata, infatti, sono stati trasferiti in città in pullman.

Ma la ribellione dei 38 migranti ha provocato non pochi disagi: anche in un altro centro di accoglienza, poco distante da quello di Fondachelli, un altro gruppo di migranti, sentita la notizia, ha iniziato a manifestare il proprio dissenso e non è escluso che anche in questo caso le volontà dei migranti saranno soddisfatte.