Maxi controlli nel reggino [DETTAGLI]

carabinieriNella giornata di ieri 10 maggio 2016, si è sviluppata nella bassa area tirrenica della provincia di Reggio Calabria, nei comuni di Villa San Giovanni, Bagnara Calabra e Scilla, un ulteriore tornata di servizi straordinari di controllo del territorio da parte dell’Arma dei Carabinieri, nel piano di azione nazionale e transnazionale denominato “Focus ‘ndrangheta” coordinato dalla locale Prefettura. Oltre 40 i militari del Comando Compagnia di Villa San Giovanni impiegati nello straordinario monitoraggio del territorio, procedendo al controllo di persone e mezzi. In particolare sono state effettuate 4 perquisizioni domiciliari, personali e veicolari, nonché controllate 66 persone e 50 autovetture, inoltre militari dipendenti hanno deferito in stato di libertà:

 P.C., di anni 44 da Bruzzano Zeffirio, già noto alle FF.OO., poiché deteneva, nel vano bagagli della propria autovettura fiat panda, nr.2 coltelli a serramanico con lame rispettivamente da cm.21 e cm.8,5 ed  nr.1 bastone metallico telescopico della lunghezza di cm. 56;

 Z.G., di anni 33 da Bagnara Calabra, per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere, poiché trovato in possesso di un coltello con lama lunga cm. 21, mentre era alla guida dell’autovettura fiat 600.