Il rapper calabrese “Kento” lascia la siae per soundreef

Kento (foto Federico Chiesa)Francesco «Kento» Carlo, rapper militante e blogger reggino , ha annunciato oggi in un’intervista con  Francesco Prisco del Sole 24 Ore, di avere lasciato la Siae per affidarsi a Soundreef per la raccolta dei suoi diritti d’autore. «Preferisco passare a un piccolo player privato come Soundreef - spiega il rapper - che mi assicura trasparenza nella rendicontazione e certezza nei tempi di pagamento. Vivo di musica, sono laureato in legge ma ho sempre fatto una certa fatica a comprendere i meccanismi di rendicontazione di Siae. Il voto per censo, meccanismo in virtù del quale i grandi autori pesano più di quelli piccoli, poi mi penalizza. Meglio una realtà di dimensioni ridotte in cui posso avere sempre voce in capitolo sulla mia attività. Ci ho riflettuto a lungo - aggiunge Kento - prima di prendere questa decisione. Alla fine alla scelta ha contribuito qualcosa di terribilmente concreto: faccio molti concerti e Soundreef ti offre online un form nel quale tu inserisci i dati degli eventi che farai con il relativo cachet e già ottieni un preventivo di quanto incasserai di diritto d’autore. Per chi fa il mio mestiere è una cosa sacrosanta».